Addetto stampa-Portavoce del Comune: per la Corte Veneto è assimilabile agli “incarichi di staff”

Addetto stampa-Portavoce del Comune: per la Corte Veneto è assimilabile agli “incarichi di staff”

 

Nella Delibera n. 337 del 12 maggio 2017 della Corte dei conti Veneto, viene richiesto un parere sulla possibilità di affidare, a seguito di procedura comparativa e nel rispetto dei presupposti di legittimità, a professionista esterno, iscritto all’Albo dei giornalisti, l’incarico (senza vincolo di subordinazione) di Addetto stampa-Portavoce per la durata di 2 anni, mediante co.co.co. o, in alternativa, rapporto di prestazione d’opera intellettuale ai sensi degli artt. 2229 e seguenti del Cc. La Sezione precisa che la figura del Portavoce, con funzioni di comunicazione all’esterno delle decisioni politico-istituzionali assunte dall’Ente, sulla base del carattere fiduciario della funzione assegnata,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Vizio nella notificazione: non determina in via automatica l’inesistenza dell’atto

Nella Sentenza n. 8374 del 24 aprile 2015, la Corte di Cassazione afferma che la notificazione dell’atto amministrativo d’imposizione tributaria

Processo tributario: è nulla la Sentenza Ctr che non esplicita le motivazioni

Nella Sentenza n. 20648 del 14 ottobre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che è affetta da nullità

Spesa personale: nessuna esclusione per i costi sostenuti per il dipendente rientrato a seguito del mandato elettivo

Nella Delibera n. 250 del 20 novembre 2014 della Corte dei conti Toscana, un Sindaco ha chiesto un parere circa