Appalti: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove soglie comunitarie

Appalti: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove soglie comunitarie

A seguito della pubblicazione, sulla G.U. dell’Unione Europea n. L337 del 19 dicembre 2017, dei Regolamenti nn. 2364, 2365, 2366 e 2367, a partire dal 1° gennaio 2018 entreranno in vigore i nuovi importi per le soglie previste dall’art. 35 del Dlgs. n. 50/16, al superamento delle quali trova applicazione la normativa comunitaria sugli appalti pubblici.

Queste le nuove soglie:

  1. Euro 5.548.000 per gli appalti pubblici di lavori e per le concessioni;
  2. Euro 144.000 per gli appalti pubblici di forniture, di servizi e per i concorsi pubblici di progettazione aggiudicati dalle Amministrazioni aggiudicatrici che sono autorità governative centrali indicate
Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Iva: non si applica il “reverse charge” all’attività di verifica di impianti elettrici di messa a terra

Con la Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 111/E del 11 agosto 2017, viene confermata l’inapplicabilità del “reverse charge” all’attività di

Responsabilità: condanna di un Funzionario comunale per reiterata omissione dell’adeguamento all’inflazione del “costo di costruzione”

Corte dei conti – Sezione prima giurisdizionale centrale d’appello – Sentenza n. 653 del 13 settembre 2013 Oggetto Condanna del

Aggiudicazione appalto: il provvedimento di revoca è legittimo se ci sono nuovi fatti che rendono l’offerta antieconomica

Nella Sentenza n. 56 del 3 gennaio 2017 del Tar Campania, la questione controversa riguarda il ricorso proposto da una