Aziende speciali: la revoca dell’Amministratore spetta al Giudice amministrativo

Aziende speciali: la revoca dell’Amministratore spetta al Giudice amministrativo

La natura pubblicistica dell’Azienda speciale, che la rende strettamente compenetrata all’Ente Locale, configura un modello organizzativo di gestione dei servizi e funzioni amministrative considerabile alla stregua di una “Amministrazione parallela”, e cioè una struttura inquadrata organicamente nella più ampia organizzazione pubblicistica dell’Ente pubblico. Si tratta dunque di un modello alternativo all’azionariato pubblico, benché finalizzato anch’esso alla gestione di servizi pubblici di rilevanza economica.

Sulla base di tale impostazione, il Consiglio di Stato con la Sentenza n. 4435/2017, ha accolto il ricorso di un ex Amministratore unico di un’Azienda speciale avverso il provvedimento di revoca dall’incarico, ritenendo la fattispecie

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Farmacia: l’affidamento della gestione dei dispensari non va necessariamente a quella più vicina

Nella Sentenza n. 5876 del 27 novembre 2014 del Consiglio di Stato, i Giudici osservano che l’art. 1 della Legge

“Legge Madia”: il commento articolo per articolo della riforma della P.A.

Sono ufficialmente delineati i confini entro i quali il Governo si muoverà per portare a compimento una delle più discusse

Iva al 5% su alcune prestazioni delle Cooperative sociali: una Circolare dell’Agenzia delle Entrate illustra in dettaglio la nuova norma

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Normativa, con la Circolare n. 31/E del 15 luglio 2016 è intervenuta a chiarire