Aziende speciali: la revoca dell’Amministratore spetta al Giudice amministrativo

Aziende speciali: la revoca dell’Amministratore spetta al Giudice amministrativo

La natura pubblicistica dell’Azienda speciale, che la rende strettamente compenetrata all’Ente Locale, configura un modello organizzativo di gestione dei servizi e funzioni amministrative considerabile alla stregua di una “Amministrazione parallela”, e cioè una struttura inquadrata organicamente nella più ampia organizzazione pubblicistica dell’Ente pubblico. Si tratta dunque di un modello alternativo all’azionariato pubblico, benché finalizzato anch’esso alla gestione di servizi pubblici di rilevanza economica.

Sulla base di tale impostazione, il Consiglio di Stato con la Sentenza n. 4435/2017, ha accolto il ricorso di un ex Amministratore unico di un’Azienda speciale avverso il provvedimento di revoca dall’incarico, ritenendo la fattispecie

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Armonizzazione: gli adempimenti dell’Organo di revisione alla luce delle novità introdotte dal Dlgs. n. 118/11

I Revisori degli Enti Locali sono chiamati in questi primi mesi del 2015 ad esprimere il proprio parere su diversi

Pubblico impiego: raggiunto l’Accordo sulla ridefinizione dei nuovi Comparti ed Aree di contrattazione

Aran e Sindacati hanno firmato l’ipotesi di Accordo quadro nazionale che ridefinisce i nuovi Comparti e le nuove Aree di

Contratti d’appalto: “modalità elettronica” obbligatoria sia per la forma pubblica amministrativa che per la scrittura privata

Sono nulli in tutti i casi i contratti d’appalto non stipulati in “modalità elettronica”, indipendentemente dal fatto che si parli