“Comunicazioni dati fatture e liquidazioni periodiche Iva”: possibile il “ravvedimento operoso” in caso di violazioni, definite le sanzioni

“Comunicazioni dati fatture e liquidazioni periodiche Iva”: possibile il “ravvedimento operoso” in caso di violazioni, definite le sanzioni

Con la Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 104/E del 28 luglio 2017, viene confermata l’applicabilità, fino ad oggi non scontata, dell’istituto del “ravvedimento operoso” alle sanzioni di cui all’art. 11 del Dlgs. n. 471/97, previste per i “nuovi adempimenti” riguardanti le Comunicazioni dei dati delle fatture e delle liquidazioni periodiche.

Ricordiamo che, a decorrere dal 1° gennaio 2017, il Dl. n. 193/16, convertito con modificazioni dalla Legge. n. 225/16, ha introdotto gli adempimenti comunicativi telematici della Comunicazione trimestrale obbligatoria dei dati delle fatture emesse e registrate e della Comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva di cui agli

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Iva: può essere applicata l’aliquota agevolata 10% per gli interventi di manutenzione sulle Case di riposo gestite dal Comune?

Il testo del quesito: “A seguito della lettura di un recente commento comparso sulla stampa nazionale specializzata, si chiedono chiarimenti

Diritto Ue: illegittima l’esclusione di imprese da una gara per mancato deposito della dichiarazione relativa al protocollo di legalità

Nella Sentenza C-425/14 della Corte di Giustizia europea 22 ottobre 2015, i Giudici statuiscono che le norme fondamentali e i

Costituzione deposito presso Mef per indennità di esproprio: chi è il sostituto d’imposta al momento del versamento al beneficiario?

Il testo del quesito: “Dobbiamo costituire un deposito presso il Mef per indennità di esproprio e occupazione di urgenza provvisoriamente