“Controllo analogo” Società “in house” pluripartecipata: è sufficiente che i soci pubblici esercitino un “controllo congiunto”

“Controllo analogo” Società “in house” pluripartecipata: è sufficiente che i soci pubblici esercitino un “controllo congiunto”

Nella Sentenza n. 2599 del 4 aprile 2018 del Consiglio di Stato, vengono impugnati gli atti con cui un Comune ha affidato “in house” il “Servizio di igiene urbana” ad una Società partecipata da diversi Enti Locali.

I Giudici rilevano che, in caso di Società partecipata da più Autorità amministrative, non è indispensabile che ciascuna di queste detenga da sola un potere di controllo individuale sulla Società, ma è sufficiente che i soci pubblici esercitino un “controllo congiunto”, attraverso la partecipazione di ciascuno di essi, sia al capitale, sia agli Organi direttivi dell’entità suddetta.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Legge di stabilità”: Fassino, “Non preoccupa il divieto per gli Enti Locali di alzare le tasse”

Il Presidente dell’Anci, Piero Fassino, in una recente conferenza-stampa tenutasi a Roma, interviene sul divieto per gli Enti Locali di

Licenziamento di un Dirigente pubblico: è illegittimo se i fatti contestati sono incerti e non circostanziati

Nella Sentenza n. 1478 del 27 gennaio 2015, la Suprema Corte si è pronunciata in materia di licenziamento di un

Iva: la Corte di Giustizia Ue sancisce il regime di esenzione per l’attività del Centro di residenza per anziani

Corte di Giustizia Ue– Sentenza n. C-335/14 del 21 gennaio 2016   Con Sentenza n. C. 335/14 del 21 gennaio