Controversia sulla risoluzione di un contratto di appalto per inadempimento: giurisdizione del Giudice ordinario

Controversia sulla risoluzione di un contratto di appalto per inadempimento: giurisdizione del Giudice ordinario

Nell’Ordinanza n. 10705 del 3 maggio 2017 della Corte di Cassazione, la controversia in esame ha ad oggetto la risoluzione per inadempimento del contratto di appalto (e non la valutazione della legittimità dell’esercizio del potere dell’Ente appaltante), che in quanto tale è caratterizzata da contenuto puramente patrimoniale e non si estende anche al potere d’intervento riservato alla Pubblica Amministrazione per la tutela di interessi generali. Il petitum sostanziale di tale controversia, che è quello al quale occorre aver riguardo ai fini del riparto di giurisdizione, appare infatti chiaramente incentrato sulla fase dell’esecuzione dell’appalto e non incide sull’esercizio dei poteri discrezional-valutativi

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Durc: nuove regole Inarcassa, mancato pagamento contribuzione minima corrente non è più irregolarità grave

Il Consiglio di Amministrazione di Inarcassa, nella sua Riunione del 22 settembre 2015, ha individuato nuove disposizioni di semplificazione per

“Legge di bilancio 2017”: verso l’istituzione di un contributo di 500 Euro da assegnare ai Comuni per ogni migrante accolto

Tra le misure previste dal Disegno di legge di bilancio 2017, c’è anche l’assegnazione di un contributo “una tantum” di

Rientro dal part-time di un dipendente pubblico: i vincoli alla spesa di personale relativamente al Patto di stabilità

Con la Delibera n. 170 del 6 novembre 2014, la Corte dei conti Friuli Venezia Giulia è intervenuta sul diritto