Corrispettivo per il servizio di Tesoreria: è esente o imponibile Iva al 22%?

Corrispettivo per il servizio di Tesoreria: è esente o imponibile Iva al 22%?

Il quesito:

Il corrispettivo per il servizio di Tesoreria rientra nel regime di esenzione ex art. 10 del Dpr. n. 633/72, oppure deve essere considerato imponibile Iva al 22%?

La risposta dei ns. esperti:

Salvo che non vengano richiesti particolari servizi, solitamente la Tesoreria comunale svolge un servizio Iva esente ex art. 10, n. 1), del Dpr. n. 633/72. Nel caso specifico, l’oggetto del contratto con la Vs. Tesoreria è “…complesso delle operazioni inerenti la gestione finanziaria del Comune e, in particolare la riscossione delle entrate e il pagamento delle spese facenti capo al Comune…

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Pensioni: sono utili per il calcolo dell’anzianità contributiva anche i periodi nei quali i dipendenti “part-time” non lavorano

Il Tribunale di Padova, quale Giudice del Lavoro, con la Sentenza 5 luglio 2016, n. 473 – in coerenza con

Soggetti aggregatori: l’Anac fissa le modalità operative per chiedere l’iscrizione all’Elenco

In applicazione di quanto disposto dal Dpcm. 11 novembre 2014, pubblicato sulla G.U. n. 15 del 20 gennaio 2015, l’Autorità nazionale

Gare d’appalto: mancato invito a partecipare può essere motivato da precedenti comportamenti negativi dell’operatore economico

Nella Sentenza n. 5564 del 7 dicembre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici hanno rilevato che, “ai sensi dell’art.