Dipendente cessato dal servizio: i vincoli da osservare per la destinazione della somma pari al suo trattamento economico

Dipendente cessato dal servizio: i vincoli da osservare per la destinazione della somma pari al suo trattamento economico

Nella Delibera n. 110 del 21 settembre 2017 della Corte dei conti Puglia un Sindaco, a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 23, comma 2, del Dlgs. n. 75/17 (disposizione che ha anche abrogato l’art. 1, comma 236, della Legge n. 208/15), chiede se, in caso di cessazione di personale, nel rispetto del tetto fissato per l’anno 2016, le risorse di riferimento incidenti sulla parte stabile delle risorse decentrate possano restare definitivamente acquisite alla medesima parte stabile del “Fondo decentrato” ovvero se costituiscano residui della parte stabile da destinare alla parte variabile del “Fondo decentrato”dell’anno successivo ai

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Istanza di rimborso: può essere proposta anche oltre il termine utile per fruire della compensazione del credito

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 19537 del 17 settembre 2014, ha osservato che in base all’art. 2,

Pagamento degli oneri previdenziali, assistenziali e assicurativi dovuti per l’attività libero professionale svolta dal Sindaco

Nella Delibera n. 154 del 24 ottobre 2017 della Corte dei conti Emilia Romagna, un Sindaco ha chiesto un parere

Personale P.A.: il Viminale pubblica tutti i nominativi coinvolti nei processi di mobilità e stabilizzazione

Con il Comunicato 2 maggio 2017, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso nota l’avvenuta pubblicazione