Elezioni politiche del 4 marzo 2018: lavoro straordinario, retribuzione e riposi compensativi per le operazioni elettorali

Elezioni politiche del 4 marzo 2018: lavoro straordinario, retribuzione e riposi compensativi per le operazioni elettorali

Il 4 marzo 2018 si svolgeranno le Elezioni per il rinnovo del Parlamento, abbinate, in Lazio e in Lombardia, con quelle regionali, ed uno dei primi adempimenti delle Amministrazioni comunali è quello relativo all’autorizzazione allo svolgimento del lavoro straordinario elettorale e specificatamente all’individuazione dei criteri per l’assegnazione del lavoro straordinario, alla relativa retribuzione ed al riconoscimento del diritto al riposo compensativo.

Le Elezioni politiche saranno molto importanti, non solo ovviamente per il risultato che uscirà dalle urne, ma anche perché, per la prima volta, i Parlamentari saranno scelti applicando la nuova legge elettorale (Legge 3 novembre 2017, n. 165 –

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Lavoro accessorio: limiti all’utilizzo dei voucher ex Dlgs. n. 81/15

L’Inps, con il Messaggio n. 4752 del 28 novembre 2017, ha fornito indicazioni in merito all’utilizzo dei buoni lavoro ancora

Notifica: in caso di irreperibilità assoluta del destinatario vale l’affissione dell’avviso nell’Albo del Comune per 8 giorni

Nella Sentenza n. 5122 del 16 marzo 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici rilevano che l’art. 60, comma 1,

Società partecipate: la Corte Lombardia interviene sui compensi per la partecipazione di dipendenti pubblici ai Cda

Nella Delibera n. 325 del 25 novembre 2014 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha formulato una richiesta di