Entrate tributarie Enti territoriali: nel primo trimestre 2017 registrato un calo dell’1,8%

Entrate tributarie Enti territoriali: nel primo trimestre 2017 registrato un calo dell’1,8%

Nei primi 3 mesi del 2017 le entrate tributarie degli Enti territoriali hanno registrato un calo dell’1,8%, pari a -105 milioni di Euro, rispetto allo stesso periodo del 2016. A renderlo noto è il Ministero dell’Economia-Dipartimento delle Finanze, che ha diramato come di consueto il bollettino sulle entrate relative al periodo gennaio-marzo 2017.

Dal rapporto predisposto dal Dicastero si apprende che il calo è legato, in termini assoluti, soprattutto all’Irap (-139 milioni di Euro, ossia -4,3%) e, in termini relativi, alla Tasi (- 29 milioni di Euro, vale a dire -61,7%). In lieve calo anche il gettito dato dalle Addizionali comunali. Positivo invece l’andamento di Addizionali regionali e Imu-Imis.

Allargando il cerchio all’intero insieme delle entrate tributarie e contributive, il primo trimestre 2017 si è chiuso con un gettito complessivo di 3.324 milioni di Euro, che supera del 2,2% quello dei primi 3 mesi dell’anno precedente.


Related Articles

Mutui Enti territoriali: in calo debito residuo e stock prestiti obbligazionari

Il debito residuo al 1° gennaio 2016 è pari a 54,2 miliardi di Euro, contro i 56,7 miliardi di un

Mancata disdetta utenze a seguito di decesso dell’intestatario: possibile chiedere l’annullamento delle cartelle?

Il testo del quesito: “L’intestatario di una cartella di pagamento Tassa rifiuti è deceduto nel 2008 e gli eredi hanno

“Soccorso istruttorio”: non si applica alle carenze dell’offerta tecnica ed economica

  Nella Sentenza n. 145 del 28 febbraio 2017 del Tar Liguria, i Giudici si esprimono sull’art. 83, comma 9,