Gare pubbliche: il Consiglio di Stato traccia il perimetro dei gravi illeciti professionali che comportano l’esclusione

Gare pubbliche: il Consiglio di Stato traccia il perimetro dei gravi illeciti professionali che comportano l’esclusione

Nella Sentenza n. 4192 del 5 settembre 2017 del Consiglio di Stato, i Giudici rilevano che il “grave illecito professionale” che, ai sensi dell’art. 80, comma 5, del Dlgs. n. 50/16, comporta l’esclusione del concorrente dalla gara, ricomprende ogni condotta, collegata all’esercizio dell’attività professionale, contraria ad un dovere posto da una norma giuridica, sia essa di natura civile, penale o amministrativa. In particolare, i Giudici chiariscono che, tra i gravi illeciti espressamente contemplati dalla norma, rientrano infatti “le significative carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto o di concessione che ne hanno causato la risoluzione anticipata,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Nucleo di valutazione: la nomina non spetta al Sindaco

Il Tar Campania, nella Sentenza n. 2347, del 23 aprile 2015 afferma che, in base all’ordinamento degli Enti Locali, è

Ici: onere della prova su riduzione 50% per gli immobili inagibili, inabitabili e inutilizzati

Nella Sentenza n. 12015 del 10 giugno 2015 della Corte di Cassazione, un Comune aveva notificato un avviso di accertamento

Misure urgenti per interventi nel territorio: convertito in Legge n. 9/16 il Dl. n. 185/15

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 18 del 23 gennaio 2016 la Legge 22 gennaio 2016, n. 9, di conversione