Gli Indicatori di anomalia a fini antiriciclaggio: nuovi adempimenti in arrivo per gli Enti Locali

Gli Indicatori di anomalia a fini antiriciclaggio: nuovi adempimenti in arrivo per gli Enti Locali

Con Decreto 25 settembre 2015 (in G.U. dal successivo 7 ottobre), il Ministero dell’Interno ha fornito agli Uffici delle Pubbliche Amministrazioni talune indicazioni in ordine al riconoscimento e disvelamento di operazioni “sospette” compiute da soggetti privati che entrino a vario titolo in contatto con gli Uffici dell’Amministrazione, in attuazione del Dlgs. n. 231/07 in materia di Antiriciclaggio e lotta al finanziamento del terrorismo.

Si tratta in breve dell’attuazione delle disposizioni del predetto Decreto legislativo con riferimento alla Pubblica Amministrazione, nei suoi rapporti con soggetti esterni alla stessa.

A tal proposito, il Decreto individua in primo luogo il “

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Responsabilità amministrativa: condanna di Amministratori e Tecnici comunali per affidamento di un incarico illegittimo

Corte dei conti – Sezione prima giurisdizionale centrale d’appello – Sentenza n. 127 del 27 gennaio 2014   Oggetto Condanna

Pagamenti P.A.: ripartite le risorse stanziate dal “Decreto Enti Locali” per il saldo dei debiti delle Regioni e delle Province autonome

  Con Decreto 20 luglio 2015, pubblicato sulla G.U. n. 191 del 19 agosto 2015, sono state ripartite le risorse

“Spesometro 2017”: posticipato al 28 settembre il termine per la Comunicazione delle fatture emesse e ricevute

Con il Comunicato-stampa n. 147 del 1° settembre 2017, il Mef anticipa la terza proroga dello “Spesometro 2017” relativo al