Ici: benefici previsti per i terreni edificabili destinati a fini agricoli

Ici: benefici previsti per i terreni edificabili destinati a fini agricoli

Nella Sentenza n. 11979 del 12 maggio 2017 della Corte di Cassazione, un Comune propone ricorso verso una Sentenza che aveva statuito l’applicabilità delle norme agevolative di cui agli artt. 2, comma 1, lett. b) e 9, del Dlgs. n. 504/92, malgrado il terreno fosse edificabile e fosse coltivato sulla base di un contratto di affitto, da una Azienda della quale la contribuente era coadiuvante. La Suprema Corte chiarisce che,in tema di Ici, perché un fondo possa beneficiare, ai fini della determinazione della base imponibile, dei criteri di calcolo previsti per i terreni edificabili destinati a fini agricoli, è necessaria, ai sensi dell’art. 2, lett. b), del Dlgs. n. 504/92, oltre alla sua effettiva destinazione agricola, anche la conduzione diretta di esso da parte del contribuente.


Related Articles

Notifica cartella esattoriale: può avvenire tramite invio diretto, da parte del concessionario, di lettera raccomandata con avviso di ricevimento

Nella Sentenza n. 23182 del 12 novembre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici statuiscono che, in tema di riscossione

Autotutela: il diniego è impugnabile davanti alle Commissioni tributarie

Nella Sentenza n. 23765 del 20 novembre 2015 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte afferma che è impugnabile di

Addizionale Irpef: chiarimenti del Mef all’incremento nelle Regioni sottoposte a Piano di rientro dai deficit sanitari

  Il Mef-Dipartimento delle Finanze, con la Risoluzione 15 giugno 2015, n. 5/DF, pubblicata sul proprio sito web istituzionale, avente