Ici: benefici previsti per i terreni edificabili destinati a fini agricoli

Ici: benefici previsti per i terreni edificabili destinati a fini agricoli

Nella Sentenza n. 11979 del 12 maggio 2017 della Corte di Cassazione, un Comune propone ricorso verso una Sentenza che aveva statuito l’applicabilità delle norme agevolative di cui agli artt. 2, comma 1, lett. b) e 9, del Dlgs. n. 504/92, malgrado il terreno fosse edificabile e fosse coltivato sulla base di un contratto di affitto, da una Azienda della quale la contribuente era coadiuvante. La Suprema Corte chiarisce che,in tema di Ici, perché un fondo possa beneficiare, ai fini della determinazione della base imponibile, dei criteri di calcolo previsti per i terreni edificabili destinati a fini agricoli, è necessaria, ai sensi dell’art. 2, lett. b), del Dlgs. n. 504/92, oltre alla sua effettiva destinazione agricola, anche la conduzione diretta di esso da parte del contribuente.


Related Articles

Mancato pagamento di tributi: chiarimenti sull’affidamento del servizio di recupero dei crediti  

Con la segnalazione AS1149, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha fornito alcuni chiarimenti sull’affidamento del servizio di recupero

Accertamento: per la sottoscrizione non è richiesta la qualifica di Dirigente

Nella Sentenza n. 806 del 9 luglio 2015 della Ctr Genova, i Giudici osservano che l’art. 42, comma 1, del

Tarsu/Tari: non è consentito alle Regioni, né tanto meno agli Enti Locali, derogare alla disciplina dei Tributi dello Stato

Nella Delibera n. 179 del 26 ottobre 2017 della Corte dei conti Sicilia, viene chiesto un parere sulla possibilità di