Ici: non gode di agevolazioni la Società avente qualifica di imprenditore agricolo professionale

Ici: non gode di agevolazioni la Società avente qualifica di imprenditore agricolo professionale

 

Nell’Ordinanza n. 22484 del 27 settembre 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda, in tema di Ici, le agevolazioni previste dall’art. 9 del Dlgs. n. 504/92, per gli “imprenditori agricoli che esplicano la loro attività a titolo principale”. In particolare,si chiede se trovano applicazione anche a favore delle Società (nella specie, una Sas) aventi qualifica di imprenditore agricolo professionale.

La Suprema Corte rileva che l’art. 2 del Dlgs. n. 99/04 ha parificato il trattamento fiscale tra persona fisica con qualifica di coltivatore diretto e Società con qualifica di imprenditore agricolo professionale solo con

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Trasferimenti erariali: attiva la procedura per chiedere i contributi per contenziosi connessi a Sentenze legate a calamità naturali

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 46 del 24 febbraio 2017 il Dm. Interno 14 febbraio 2017, con il quale

Bilancio e ordinamento contabile: il Patto di stabilità interno 2015 dopo le modifiche introdotte dal “Decreto Enti Locali”

Il calcolo degli obiettivi Il Dl. n. 78/15, convertito nella Legge n. 125/15, ha introdotto importanti novità alle modalità di

Variazione bilancio di previsione: quali sono le conseguenze della mancata ratifica nei tempi previsti da parte del Consiglio comunale?

Il testo del quesito:           “La Giunta comunale ha deliberato, ai sensi dell’art. 175 Tuel, una