Ici: non gode di agevolazioni la Società avente qualifica di imprenditore agricolo professionale

Ici: non gode di agevolazioni la Società avente qualifica di imprenditore agricolo professionale

 

Nell’Ordinanza n. 22484 del 27 settembre 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda, in tema di Ici, le agevolazioni previste dall’art. 9 del Dlgs. n. 504/92, per gli “imprenditori agricoli che esplicano la loro attività a titolo principale”. In particolare,si chiede se trovano applicazione anche a favore delle Società (nella specie, una Sas) aventi qualifica di imprenditore agricolo professionale.

La Suprema Corte rileva che l’art. 2 del Dlgs. n. 99/04 ha parificato il trattamento fiscale tra persona fisica con qualifica di coltivatore diretto e Società con qualifica di imprenditore agricolo professionale solo con

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Riclassamento: obbligatorietà della motivazione

Nella Sentenza n. 3165 del 18 febbraio 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità hanno affermato che l’atto

Incentivi alla progettazione: può beneficiarne il Coordinatore della sicurezza se è un interno ed opera come Direttore dei lavori o operativo

  Nella Delibera n. 193 del 12 maggio 2015 della Corte dei conti Lombardia, la Sezione statuisce che l’attività di

Toscana: contributi per efficientamento energetico immobili pubblici

Tipo fondo: PORFesr Toscana Beneficiari: Enti Locali, Aziende sanitarie e Aziende ospedaliere Tipo finanziamento: 80% a fondo perduto Risorse complessive: