Il “Ddl. Concorrenza” è diventato norma di legge: il quadro delle principali novità

Il “Ddl. Concorrenza” è diventato norma di legge: il quadro delle principali novità

Lo scorso 2 agosto 2017 dall’Aula del Senato è giunto il “via libera” alla fiducia sul “Ddl. Concorrenza”.

I sì sono stati 146, i no 113. Il Provvedimento, in quarta lettura, diventa norma di legge dopo numerosi “stop and go”, ed a 2 anni e mezzo dal varo da parte del Governo, per la precisione dopo 894 giorni[1].

Il dispositivo interessa principalmente le Assicurazioni, il mercato dell’energia, i liberi professionisti, le Poste, le Banche ma anche Albergatori e Farmacie.

Il “Ddl. Concorrenza”, ora “Legge annuale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Riforma della P.A.: il Disegno di legge delega “ridisegna” la figura dei Dirigenti pubblici

Oggi torna sul tavolo della Commissione Affari costituzionali del Senato il testo del Disegno di legge delega “S.1577” che costituisce

Detraibilità Iva: spetta all’Amministrazione la prova dell’antieconomicità del corrispettivo

Corte di Cassazione – Sezione Tributaria Civile – Sentenza 10 dicembre 2014, n. 25999 La detraibilità dell’Iva, relativa ad un

Contrasto alla criminalità negli appalti: Protocollo di intesa Anac – Direzione nazionale Antimafia

La Direzione nazionale Antimafia (DnA) e l’Autorità nazionale Anticorruzione (Anac), hanno firmato in data 13 novembre 2017 un Protocollo d’intesa