Il “Ddl. Concorrenza” è diventato norma di legge: il quadro delle principali novità

Il “Ddl. Concorrenza” è diventato norma di legge: il quadro delle principali novità

Lo scorso 2 agosto 2017 dall’Aula del Senato è giunto il “via libera” alla fiducia sul “Ddl. Concorrenza”.

I sì sono stati 146, i no 113. Il Provvedimento, in quarta lettura, diventa norma di legge dopo numerosi “stop and go”, ed a 2 anni e mezzo dal varo da parte del Governo, per la precisione dopo 894 giorni[1].

Il dispositivo interessa principalmente le Assicurazioni, il mercato dell’energia, i liberi professionisti, le Poste, le Banche ma anche Albergatori e Farmacie.

Il “Ddl. Concorrenza”, ora “Legge annuale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Mobilità personale Province: adottato il Decreto con le Tabelle di equiparazione fra i diversi livelli di inquadramento

Un importante tassello è stato aggiunto al composito quadro normativo sulla base del quale potrà esser data compiuta attuazione alla

Tosap: il punto della Cassazione sul presupposto impositivo

Nella Sentenza n. 11882 del 12 maggio 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità rilevano che il presupposto

Trasferimenti erariali: ripartiti 625 milioni tra i Comuni

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 271 del 21 novembre 2014(S.O. n. 88), il Decreto Mef 6 novembre 2014, recante