Il “Ddl. Concorrenza” è diventato norma di legge: il quadro delle principali novità

Il “Ddl. Concorrenza” è diventato norma di legge: il quadro delle principali novità

Lo scorso 2 agosto 2017 dall’Aula del Senato è giunto il “via libera” alla fiducia sul “Ddl. Concorrenza”.

I sì sono stati 146, i no 113. Il Provvedimento, in quarta lettura, diventa norma di legge dopo numerosi “stop and go”, ed a 2 anni e mezzo dal varo da parte del Governo, per la precisione dopo 894 giorni[1].

Il dispositivo interessa principalmente le Assicurazioni, il mercato dell’energia, i liberi professionisti, le Poste, le Banche ma anche Albergatori e Farmacie.

Il “Ddl. Concorrenza”, ora “Legge annuale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Patto di stabilità: decorrenza delle sanzioni per il mancato rispetto 

  Nella Delibera n. 151 del 23 luglio 2015 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco chiede un parere in

Spesa di personale: modalità di calcolo in caso di esercizio associato di funzioni comunali

Nella Delibera n. 173 del 28 aprile 2015 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco richiede un parere riguardante il

Trasferimenti erariali: assegnati i contributi 2016 per l’associazionismo comunale

Con il Comunicato 9 maggio 2016, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha informato che è stato