Il “Ddl. Concorrenza” è diventato norma di legge: il quadro delle principali novità

Il “Ddl. Concorrenza” è diventato norma di legge: il quadro delle principali novità

Lo scorso 2 agosto 2017 dall’Aula del Senato è giunto il “via libera” alla fiducia sul “Ddl. Concorrenza”.

I sì sono stati 146, i no 113. Il Provvedimento, in quarta lettura, diventa norma di legge dopo numerosi “stop and go”, ed a 2 anni e mezzo dal varo da parte del Governo, per la precisione dopo 894 giorni[1].

Il dispositivo interessa principalmente le Assicurazioni, il mercato dell’energia, i liberi professionisti, le Poste, le Banche ma anche Albergatori e Farmacie.

Il “Ddl. Concorrenza”, ora “Legge annuale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Società sportive dilettantistiche: l’esercizio di attività sportive non è di per sé sufficiente per godere delle agevolazioni fiscali previste

  Nella Sentenza n. 873 del 9 marzo 2015 della Ctr. Milano, l’Agenzia delle Entrate ha contestato l’affermazione secondo la

Fatture elettroniche: gli Enti Locali non devono comunicare di aver effettuato la conservazione

Con la recente Risoluzione n. 81/E del 25 settembre 2015 (vedi Entilocalinews n. 37 del 28 settembre 2015) l’Agenzia delle

Fattura elettronica: se trasmessa prima del 31 marzo 2015 ad un Comune non sperimentatore, può considerarsi non emessa?

Il testo del quesito: “Abbiamo ricevuto una istanza di certificazione relativa ad un documento fiscale che non risulta mai pervenuto