Impegno di spesa: il Parere della Corte dei conti Lazio sulla corretta interpretazione dell’art. 183 del Tuel

Impegno di spesa: il Parere della Corte dei conti Lazio sulla corretta interpretazione dell’art. 183 del Tuel

Nella Delibera n. 8 del 29 marzo 2018 della Corte dei conti Lazio, viene chiesto un parere in merito alla corretta interpretazione e conseguente applicazione dell’art. 183 del Dlgs. n. 267/00 (Tuel). La Sezione pone in evidenza che la funzione propria dell’impegno di spesa consiste nel determinare la valida imputazione al bilancio pubblico di un’obbligazione pecuniaria giuridicamente perfezionata in favore di un terzo creditore, con intestazione della posizione debitoria in capo all’Ente interessato ed accantonamento in contabilità, a valere sui pertinenti stanziamenti di bilancio ed in capienza di questi, della quota di risorse occorrente per il relativo soddisfacimento. L’assunzione dell’impegno

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Segretari comunali: attribuzione della qualifica di “datore di lavoro” ex art. 2 Dlgs. n. 81/08

Un Sindaco ha chiesto alla Corte dei conti Basilicata un parere circa la possibilità di individuare nel Segretario comunale il

“Irpef”: detraibili le spese veterinarie certificate da scontrino “parlante”

Con la Risoluzione n. 24/E del 27 febbraio 2017, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla detrazione ai

Fabbisogno del Settore statale di luglio 2015: saldo negativo per 2,4 miliardi di Euro

Con il Comunicato-stampa n. 184 del 15 settembre 2015, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato i dati di