Incarichi di staff del Sindaco: è danno erariale riconoscere un compenso non corrispondente ai requisiti culturali e professionali?

Incarichi di staff del Sindaco: è danno erariale riconoscere un compenso non corrispondente ai requisiti culturali e professionali?

Nella Sentenza n. 209 del settembre 2017 della Corte dei conti Toscana, venivano convenuti in giudizio il Sindaco e il Segretario comunale per danno erariale per aver conferito un incarico di Responsabile dell’Ufficio del Sindaco, ai sensi dell’art. 90 del Dlgs. n. 267/00, ad un soggetto privo della laurea e con una retribuzione superiore a quella della Categoria “D”.

Nel caso di specie, la Sezione sottolinea che il profilo di illiceità è rappresentato, non già dall’assenza del diploma di laurea in capo all’incaricato, ma dall’intervenuto riconoscimento di un compenso non corrispondente ai requisiti culturali e professionali. La Sezione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Alluvioni: “no” del Mef alle sanzioni se i sostituti d’imposta non hanno versato le ritenute nei tempi dovuti

Con Comunicato Stampa n.255 del 12 novembre 2014, il Ministero dell’Economia e delle Finanze è intervenuto sul tema delle sanzioni

Assegni familiari e di maternità: comunicati i nuovi importi e limiti di reddito da applicare nel 2016

La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche della famiglia, con il Comunicato pubblicato sulla G.U. n.

Tributi locali: è da includere nel “blocco” degli aumenti la prima applicazione dell’Imposta di soggiorno

Nella Delibera n. 88 del 24 giugno 2016 della Corte dei conti Lazio, la richiesta di parere riguarda la possibilità