Iva: l’Agenzia fornisce chiarimenti in merito all’esenzione di prestazioni sanitarie rese all’interno delle Farmacie

Iva: l’Agenzia fornisce chiarimenti in merito all’esenzione di prestazioni sanitarie rese all’interno delle Farmacie

Con la Risoluzione n. 60/E del 12 maggio 2017, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al regime Iva e all’assolvimento degli obblighi di certificazione dei corrispettivi su alcuni dei servizi sanitari resi dalle Farmacie.

L’Agenzia delle Entrate, in risposta al soggetto istante, ha richiamato in premessa l’art. 10, comma 1, n. 18), del Dpr. n. 633/72, il quale prevede l’esenzione Iva per “le prestazioni sanitarie di diagnosi, cura e riabilitazione rese alla persona nell’esercizio delle professioni e arti sanitarie soggette a vigilanza, ai sensi dell’art. 99 del Tu delle Leggi sanitarie, approvato con Rd. 27 luglio 1934,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Appalti: non può essere sostituita l’ausiliaria carente dei requisiti generali

Qualora in sede di verifica sul possesso dei requisiti emerga un riscontro negativo a carico dell’Impresa ausiliaria (nel caso, era

Concorsi pubblici: il voto numerico deve essere preceduto dalla determinazione dei criteri per la sua attribuzione

Nella Sentenza n. 1087 del 27 febbraio 2016 del Tar Campania-Napoli, i Giudici rilevano che l’art. 12, comma 1, del