La giornata parlamentare – 2 agosto

Oggi al Senato

Dopo che nella giornata di ieri il Governo ha posto la questione di fiducia sul ddl Concorrenza, l’ Assemblea del Senato tornerà a riunirsi a partire dalle 9 per le dichiarazioni di voto e l’approvazione definitiva del provvedimento. Successivamente l’Aula di Palazzo Madama si confronterà sulle risoluzioni adottate dalle Commissione Esteri e Difesa sull’affare assegnato relativo alla deliberazione del Consiglio dei ministri in merito alla partecipazione dell’Italia alle missioni internazionali, sulla Legge di delegazione europea 2016e sulla relazione consuntiva sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea, relativa all’anno 2016.

Per quanto riguarda i lavori delle Commissioni, la Affari Costituzionali si confronterà sul disegno di legge relativo alle segnalazioni di reati o irregolarità nel lavoro pubblico o privato, sul ddl in materia di operazioni elettorali e su quello in tema di trasparenza dei partiti politici. La Commissione Giustizia proseguirà l’esame del ddl sul reato di diffamazione. La Commissione Bilancio proseguirà l’esame del ddl sul rendiconto 2016 e di quello relativo all’assestamento 2017.

La Commissione Istruzione alle 14 proseguirà l’audizione del Ministro dei beni e delle attività culturali Dario Franceschini sulla riorganizzazione del Dicastero. La Commissione Lavori pubbliciproseguirà il confronto sul ddl relativo all’iscrizione nel registro delle opposizioni e in sede riunita con la Commissione Territorio proseguirà il confronto sull’affare assegnato relativo alla mobilità sostenibile. La Commissione Lavoro ascolterà i rappresentanti di Fondi interprofessionali sull’affare assegnato in tema d’impatto sul mercato del lavoro della quarta rivoluzione industriale.

Oggi alla Camera

Per quanto riguarda l’altro ramo del Parlamento, dopo che nella giornata di ieri è stato approvato in via definitiva il decreto per la crescita del mezzogiorno, l’ Assemblea della Camera tornerà a riunirsi a partire dalle 9 per la discussione della relazione delle Commissioni Esteri e Difesa sulla deliberazione del Consiglio dei ministri in merito alla partecipazione dell’Italia alla missione internazionale in supporto alla Guardia Costiera libica. A seguire si confronterà sul conto consuntivo della Camera dei deputati per l’anno finanziario 2016 e sul progetto di bilancio per il 2017. Alle 15.30 è prevista un’informativa urgente del Governo sulla vicenda dell’ acquisizione da parte di Fincantieri dei cantieri navali STX Saint-Nazaire .

Quanto ai lavori delle Commissioni, la Affari costituzionali si confronterà sulla pdl per l’acquisto di veicoli di servizio elettrici da parte delle Pubbliche Amministrazioni e sulle risoluzioni sul personale del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco. La Commissione Bilancio esaminerà lo schema di decreto ministeriale recante individuazione degli indicatori di benessere equo e sostenibile. La Commissione Finanze, in sede riunita con la Attività produttive, riprenderà l’esame della pdl per il riordino della normativa relativa alle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali a uso turistico-ricreativo.

La Commissione Cultura si confronterà sul documento conclusivo dell’indagine conoscitiva sull’edilizia scolastica. La Commissione Ambiente alle 14.30 ascolterà il Ministro dell’agricoltura Maurizio Martina nell’ambito dell’indagine conoscitiva sull’emergenza idrica. In sede riunita con la Attività produttive, esaminerà gli Atti europei sul nuovo slancio all’innovazione nel settore dell’energia pulita e sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili.

La Commissione Trasporti, in sede riunita con la Cultura, si confronterà sullo schema di decreto del Presidente della Repubblica sui criteri di riparto e le procedure di erogazione delle risorse del Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione in favore delle emittenti televisive e radiofoniche locali. La Commissione Attività produttive si confronterà sugli Atti europei relativi al mercato interno dell’energia elettrica, alla preparazione ai rischi nel settore dell’energia elettrica, all’istituzione dell’Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell’energia e alle norme comuni per il mercato interno dell’energia elettrica.

La Commissione Lavoro ascolterà i rappresentanti dell’INPS sulle proposte di legge relative all’ordinamento e alla struttura organizzativa dell’Istituto stesso e dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. A seguire si confronterà sulla risoluzione per definire un quadro di tutele e diritti per i lavoratori della cosiddetta gig economy.

La Affari sociali esaminerà il cosiddetto dl Lorenzin sulla sperimentazione clinica dei medicinali, sull’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, il riordino delle professioni sanitarie e della dirigenza sanitaria del Ministero della salute, e si confronterà sulle proposte di legge sulla prevenzione, la cura e la riabilitazione della dipendenza da gioco d’azzardo patologico. La Commissione Agricoltura esaminerà la pdl sulla raccolta, la coltivazione e il commercio dei tartufi e proseguirà la discussione delle risoluzioni sul sostegno alla filiera del pomodoro.

In vista delle elezioni in Sicilia

Dopo il passo indietro del Presidente del Senato Piero Grasso circa una possibile candidatura alle regionali in Sicilia, il Partito Democratico sembra intenzionato ad aprire un confronto per la costruzione di un centrosinistra largo che possa comprendere SIMdpOrlando e Alfano, mettendo insieme partiti e movimenti civici. Matteo Renzi oggi sarà in Sicilia per presentare il suo libro ma si troverà a dover rispondere anche sulle elezioni di novembre. Il segretario dem ha preso tempo, consapevole che si tratta di una scelta estremamente delicata, che potrebbe rilanciare il ruolo del Pd sull’isola ma anche essere terreno fertile per i suoi oppositori nel partito.

Per il momento il suo orientamento è quello di non imporre alcun candidato, con la convinzione che le elezioni siciliane non abbiano alcun nesso con la gestione del partito, con la sua leadership nè tantomeno con la legge elettorale. Da settimane i big del Nazareno Orfini Guerini sono al lavoro, ma al momento i tanti nodi politici non sembrano ancora sciolti. I dem sono alla ricerca di un candidato proveniente dalla società civile; sul tavolo anche l’ipotesi di una candidatura del centrista D’Alia, ben visto dal segretario del Pd, ma sul quale potrebbe non esserci un’ampia convergenza.

Secondo molti commentatori il vero ago della bilancia sarà Ap. Il partito di Angelino Alfano sta dialogando sia con il Partito Democratico che con il Centro Destra. Non sono pochi all’interno del partito coloro che spingono per un accordo con Berlusconi, che potrebbe dare maggiori garanzie in vista delle prossime elezioni politiche. Quello che è certo è che le elezioni siciliane saranno l’anticamera di quelle politiche.

Dopo le fortissime tensioni della settimana scorsa, Mdp e Campo progressista sono di fatto a un bivio. Ieri emissari di Pisapia hanno incontrato Speranza per cercare il modo di ripartire dalla manifestazione di Santi Apostoli e quindi di portare avanti prima della pausa estiva un ulteriore tentativo per far decollare “Insieme”. Si sta lavorando sulla possibilità di trovare una convergenza sul tema dell’ assemblea Costituente ma soprattutto di vedere se è possibile riavvicinare le posizioni su alcuni punti, a partire dallalegge elettorale con il rilancio del Mattarellum.

Qualora non si riuscisse a trovare una mediazione, il progetto di Campo Progressista andrà avanti comunque. A settembre dovrebbe formarsi di un gruppo parlamentare composto dagli ex Sel e Centro democratico, ma non sono esclusi eventuali ingressi provenienti dall’area di ProdiCuperlo e Orlando . Il fatto politico va visto anche tenendo conto che non sono pochi i parlamentari del Partito Democratico che rischiano di non essere ricandidati per il superamento del terzo mandato o comunque che non hanno la certezza di essere rieletti.

A cura di Nomos Centro Studi parlamentari

Nomos

La settimana parlamentare” è una rubrica a cura di Nomos Centro Studi Parlamentari, partner commerciale dell’Editore di questo Portale di informazione specializzata, Centro Studi Enti Locali srl.
Grazie alla sinergia avviata tra queste due realtà imprenditoriali, ai Lettori di Entilocali-online.it viene offerta la possibilità di consultare, in maniera del tutto gratuita, gli aggiornamenti relativi ai temi e ai provvedimenti al centro dell’attenzione dei due rami del Parlamento.
La scelta di avviare questo nuovo Progetto – ampliando la vasta gamma di servizi e contenuti accessibili attraverso questo Portale – si pone in continuità con il costante sforzo profuso da Centro Studi Enti Locali per garantire un’informazione sempre più efficace, tempestiva e completa ai propri Abbonati

 


Related Articles

La giornata parlamentare – 9 giugno

Nella giornata di oggi l’Assemblea e le Commissioni di Camera e Senato non si riuniranno. Al di là del brusco

La giornata parlamentare – 4 aprile

L’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi oggi alle 11 per la discussione delle mozioni sulla riforma della Politica agricola comune

La settimana parlamentare 29 maggio – 1 giugno

L’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi domani a partire dalle 16.30 per le comunicazioni del Presidente sul calendario dei lavori