Mancata dichiarazione assenza di pregiudizi penali: è sanabile attraverso il “soccorso istruttorio”

Mancata dichiarazione assenza di pregiudizi penali: è sanabile attraverso il “soccorso istruttorio”

 

Nella Sentenza 669 del 28 aprile 2017 del Tar Puglia, i Giudici si esprimono sull’applicabilità del “soccorso istruttorio” nelle gare d’appalto. In particolare, i Giudici osservano che l’art. 83, comma 9, del Dlgs. n. 50/16 dispone che “costituiscono irregolarità essenziali non sanabili le carenze della documentazione che non consentono l’individuazione del contenuto o del soggetto responsabile della stessa”. Dunque, i Giudici pugliesi statuiscono che nelle gare d’appalto l’obbligo di dichiarare l’assenza dei pregiudizi penali è da considerarsi assolto dal legale rappresentante dell’impresa anche riguardo ai terzi, compresi i soggetti cessati dalla carica, specie quando la legge di gara non richieda la dichiarazione individuale di detti soggetti. In ogni caso, trattasi di irregolarità per cui poteva operare il “soccorso istruttorio”, non essendo in presenza di un vizio tale da non consentire l’individuazione del contenuto o del soggetto responsabile della documentazione ai sensi dell’art. 83, comma 9, del Dlgs. n. 50/16.


Related Articles

Opere pubbliche: il punto della Corte Liguria sul “project financing”

Nella Delibera n. 5 del 6 febbraio 2017 della Corte dei conti Liguria, viene chiesto un parere relativo alle operazioni

Appalto servizi: verifica requisiti partecipazione riguarda solo il Consorzio stabile e non le imprese consorziate indicate come esecutrici

Nella Sentenza n. 326 del 6 marzo 2017 del Tar Toscana, i Giudici rilevano che, a seguito della novella introdotta

Gara pubblica per l’affidamento di un canile comunale: illegittima la restrizione della stessain favore delle Cooperative sociali

  Nella Sentenza n. 4129 del 6 ottobre 2016 del Consiglio di Stato, Sezione Quinta, un Comune aveva emesso un