Oneri relativi a trattamento e smaltimento rifiuti: hanno natura di entrata di parte capitale

Oneri relativi a trattamento e smaltimento rifiuti: hanno natura di entrata di parte capitale

Nella Delibera n. 144 dell’11 maggio 2017 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere relativo all’utilizzo delle quote di oneri relativi al trattamento ed allo smaltimento dei rifiuti solidi, liquidi e gassosi per il finanziamento delle spese correnti, senza particolari vincoli di destinazione.

La Sezione rileva che appare corretto ascrivere alla categoria dei “corrispettivi di diritto pubblico” anche gli oneri relativi al trattamento ed allo smaltimento dei rifiuti solidi, liquidi e gassosi. Ne deriva che essi hanno natura di entrata di parte capitale ordinariamente utilizzabili solo per spese di investimento, salvo eccezione di legge.

Eccezione che per gli anni 2016 e 2017 è costituita dalla Legge n. 208/15, in base alla quale i proventi delle concessioni edilizie possono essere impiegati per una quota pari al 100% per spese di manutenzione ordinaria del verde, delle strade e del patrimonio comunale, nonché per spese di progettazione delle opere pubbliche.


Related Articles

Lavori pubblici: lo scostamento tra tasso d’inflazione reale e programmato nel 2015 è stato inferiore al 2%

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 78 del 4 aprile 2016 il Decreto 24 marzo 2016 del Ministero delle Infrastrutture

Addetto stampa-Portavoce del Comune: per la Corte Veneto è assimilabile agli “incarichi di staff”

  Nella Delibera n. 337 del 12 maggio 2017 della Corte dei conti Veneto, viene richiesto un parere sulla possibilità

Province e Città metropolitane: Anci e Upi “accelerare i processi di mobilità per tutelare lavoratori e servizi”

Con il Comunicato 1º aprile 2015, l’Associazione nazionale dei Comuni italiani e l’Unione delle Province italiane hanno invitato gli Enti