Potere di adottare provvedimenti con rilevanza esterna: spetta ai Dirigenti

Potere di adottare provvedimenti con rilevanza esterna: spetta ai Dirigenti

Nella Sentenza n. 1576 del 18 dicembre 2017 del Tar Toscana, i Giudici affermano che spetta esclusivamente ai Dirigenti il potere di adottare provvedimenti definitivi e con rilevanza esterna. Secondo i Giudici toscani, la stabile attribuzione a funzionari privi qualifica dirigenziale del compito di adottare atti amministrativi con rilevanza esterna contrasta con il disposto dell’art. 17, comma 1-bis, del Dlgs. n. 165/01. La norma (avente rango legislativo e non derogabile da parte della contrattazione collettiva in quanto afferente profili organizzativi), trova il proprio antecedente nelle disposizioni del Dlgs. n. 29/93 (vigente all’epoca della adozione del provvedimento impugnato) che attribuivano ai Dirigenti tutti i compiti di rilevanza esterna (art. 3, comma 2) e precludevano la stabile attribuzione di mansioni superiori a funzionari privi della menzionata qualifica (art. 57). Infine, i Giudici toscani aggiungono che il provvedimento sottoscritto dal Funzionario non dirigente è nullo e non semplicemente annullabile.


Related Articles

Spesa relativa al personale utilizzato in posizione di comando: esula dall’ambito applicativo dell’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10

Nella Delibera n. 111 del 29 giugno 2017 della Corte dei conti Abruzzo, viene chiesto se, in base dell’art. 9,

Patrocinio legale: legittimo l’affidamento esterno pur in presenza di un Avvocato tra i Funzionari dell’Ente

Nella Sentenza n. 826 del 4 febbraio 2015 del Tar Campania, i Giudici ritengono legittima la Deliberazione di Giunta del

Permessi retribuiti fruibili dai lavoratori chiamati a funzioni elettive: il punto della Corte Lombardia sulla disciplina

Nella Delibera n. 297 del 3 novembre 2016 della Corte dei conti Lombardia un Sindaco, in riferimento al disposto degli