Rilevazione fabbisogni standard: il 30 agosto 2017 scade il termine per l’invio dei Questionari Sose 2016

Rilevazione fabbisogni standard: il 30 agosto 2017 scade il termine per l’invio dei Questionari Sose 2016

Con un Avviso pubblicato nei giorni scorsi sul sito https://opendata.sose.it/fabbisognistandard/ è stato reso noto che, al fine di procedere ad una corretta elaborazione dei dati per il calcolo dei fabbisogni standard, è necessario chiudere il ”Questionario unico 2016 per i Comuni, Unioni di Comuni e Comunità montane – FC20U” entro e non oltre il 30 agosto 2017.

Il termine ultimo fissato per inviare eventuali richieste di riapertura del Questionario è il 23 agosto 2017.

Ricordiamo che il “Questionario unico 2016 per i Comuni, Unioni di Comuni e Comunità Montane – FC20U” ha lo scopo di consentire l’acquisizionedei dati rilevanti ai fini della determinazione dei fabbisogni standard dei Comuni, delle Unioni di Comuni e delle Comunità montane, per l’annualità 2015, relativamente alle “funzioni fondamentali” definite nel Dlgs. n. 216/2010.

I dati richiesti riguardano:

  • funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo;
  • funzioni di Polizia locale;
  • funzioni di Istruzione pubblica;
  • funzioni nel Settore sociale;
  • funzioni nel campo della Viabilità e dei Trasporti;
  • funzioni riguardanti la gestione del territorio e dell’ambiente (escluso il servizio di Edilizia residenziale pubblica e locale e piani di Edilizia economica-popolare e il Servizio idrico integrato).

Il Questionario si divide in 2 Moduli:

  • dati strutturali;
  • dati relativi al personale e dati contabili.

Il Questionario deve essere compilato in ogni sua parte dai Comuni, dalle Unioni dei Comuni e dalle Comunità montane, sia per quanto riguarda le informazioni di natura contabile che per quelle di tipo strutturale.


Related Articles

Adempimenti Revisori: prorogato al 30 aprile 2016 il termine per l’invio dei Questionari sui bilanci preventivi 2015

Slitta al 30 aprile 2016 il termine ultimo entro il quale Revisori degli Enti Locali sono tenuti a compilare e

“Documento di Economia e Finanza regionale”: in G.U. la proroga al 31 ottobre 2015

Analogamente a quanto disposto in precedenza per i Comuni, anche per le Regioni scatta la proroga del proprio strumento di

Finanza pubblica:definite le modalità di recupero del contributo a carico di Province e Città metropolitane

Con il Comunicato 29 novembre 2016, il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – ha reso