Scuola: criteri e requisiti delle Mense biologiche

Scuola: criteri e requisiti delle Mense biologiche

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 79 del 5 aprile 2018 il Dm. 18 dicembre 2017 del Ministero delle Politiche agricole, di concerto con i Ministeri dell’Istruzione e Salute, concernente “Criteri e requisiti delle mense scolastiche biologiche”. Il Decreto, volto a promuovere il consumo di prodotti biologici e sostenibili per l’ambiente nell’ambito dei Servizi di “Refezione scolastica”, aveva acquisito l’intesa favorevole nella Conferenza Unificata il 16 novembre 2017. Il Provvedimento definisce i requisiti, incluse le percentuali minime di utilizzo di prodotti biologici, nonché le specifiche tecniche necessarie, per qualificare il Servizio di “Refezione scolastica” quale Mensa biologica, in conformità alla disciplina europea vigente. Inoltre, individua i criteri di premialità (Allegato 1) da inserire nella documentazione di gara idonei a favorire il consumo di prodotti biologici sostenibili per l’ambiente e a ridurre lo spreco alimentare.

La nuova disciplina entrerà in vigore dal prossimo 4 luglio 2018 (90 giorni dalla data di pubblicazione in G.U.). Le stazioni appaltanti che alla data di entrata in vigore del Decreto avranno già emanato un bando di gara per l’aggiudicazione di Servizi di “Refezione scolastica” possono presentare istanza di iscrizione all’Elenco delle stazioni appaltanti che hanno proceduto all’aggiudicazione del Servizio di “Mensa scolastica biologica” e dei soggetti eroganti, qualora nella documentazione di gara per il contratto di appalto sia rispettato almeno il requisito di cui all’Allegato 1 punto 1 relativo alle materie prime da utilizzare.

In materia, è attesa la pubblicazione del Decreto con il quale saranno definiti i criteri e le modalità di ripartizione del fondo per le “Mense scolastiche biologiche”, istituito ai sensi dell’art. 64, comma 5-bis, del Dl. n. 50/17. Il “Fondo” è finalizzato a ridurre i costi a carico dei beneficiari del Servizio di “Mensa scolastica biologica” ed a realizzare iniziative di informazione e di promozione nelle Scuole e di accompagnamento al Servizio di “Refezione”.


Related Articles

Imu: dev’essere pagata anche dai Consorzi di bonifica

La Corte di Cassazione, nella Sentenza n. 22647 del 24 ottobre 2014, ha statuito che i Consorzi di bonifica sono

Derogabilità del principio della suddivisione dell’appalto in lotti

Nella Sentenza n. 2044 del 3 aprile 2018 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono sulla derogabilità del principio

Contratto di lavoro a tempo determinato: abuso del ricorso da parte di una Pubblica Amministrazione

Nell’Ordinanza n. 16226 del 3 agosto 2016, la Corte di Cassazione statuisce che, nel regime del lavoro pubblico contrattualizzato, in