“Servizio civico comunale”: la spesa va ricompresa tra gli oneri per il personale

“Servizio civico comunale”: la spesa va ricompresa tra gli oneri per il personale

Nella Delibera n. 29 del 22 dicembre 2017 della Corte dei conti Autonomie, la questione controversa in esame riguarda l’inclusione della spesa per il “Servizio civico comunale” tra quelle previste per il personale ai fini dell’applicazione dei limiti previsti dal combinato disposto di cui all’art. 1, commi 557 e 557-bis, della Legge n. 296/06. Più nel dettaglio, il quesito in esame riguarda la riconducibilità o meno alla spesa per il personale, con i conseguenti limiti normativi, degli oneri finanziari sostenuti da un Ente Locale per erogazioni di contributi individuali “a causa mista”, in quanto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Enti di area vasta: definiti i criteri per l’attuazione delle procedure di mobilità del personale in soprannumero

  E’ stato pubblicato nella G.U. n. 227 del 30 settembre scorso il Decreto del Ministro per la semplificazione e

Personale P.A.: i chiarimenti del Sottosegretario Rughetti in materia di mobilità negli Enti Locali

Nel corso della seduta della Camera di venerdì 6 febbraio 2015, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei

Polizia locale: reclutamento del personale alla luce della normativa vigente e dei vincoli derivanti dall’applicazione della “Legge Delrio”

Nella Delibera n. 182 del 5 luglio 2016 della Corte dei conti Lombardia, il parere ha ad oggetto la legittimità