Società in “house”: gestione entrate tributarie

Società in “house”: gestione entrate tributarie

Nella Delibera n. 57 del 18 aprile 2018 della Corte dei conti Campania, un Comune chiede:

– se la riscossione e la gestione dei Tributi locali possa rientrare nelle ipotesi previste dall’art. 4, comma 2 lett. a) e/o lett. d) del Dlgs. n. 175/16;
– se sia possibile costituire una Società “in house” da parte di un Comune, se del caso anche per conto di altri Enti Locali (Comuni, Consorzi di Comuni, Unioni di Comuni, ecc.).

La Sezione rileva che il “Servizio di accertamento e riscossione dei Tributi locali” può essere affidato ad una Società “

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Cartelli pubblicitari in aree pubbliche: sono soggetti ad Imposta su pubblicità, occupazione spazi e canoni di locazione o concessione

Consiglio di Stato, Sentenza n. 4857 del 22 ottobre 2015 L’Ufficio economico-finanziario di un Comune ha comunicato alla Società di

Ici: il vincolo idrogeologico influisce sul concetto di edificabilità

Corte di Cassazione, Ordinanza n. 5198 del 6 marzo 2018 Nel presente lavoro analizzeremo quanto statuito dall’Ordinanza della Corte di

Gestione della riscossione coattiva dei tributi: condanna di Equitalia

Nella Sentenza n. 255 del 6 maggio 2015 della Corte dei conti Lazio, un Comune aveva affidato ad Equitalia la