Società pubbliche: il Mef rettifica gli Elenchi definitivi di quelle soggette allo “split payment”

Società pubbliche: il Mef rettifica gli Elenchi definitivi di quelle soggette allo “split payment”

Arriva, con il Comunicato pubblicato il 4 agosto 2017 sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze-Dipartimento delle Finanze, la quarta rettifica agli Elenchi delle Società pubbliche tenute all’applicazione dello “split payment”, ai sensi dell’art. 17-ter del Dpr. n. 633/72, come modificato dall’art. 1 del Dl. n. 50/17.

La versione precedente degli Elenchi, pubblicata lo scorso 26 luglio 2017 e presentata come definitiva, teneva conto delle richieste di inclusione/esclusione pervenute a seguito della pubblicazione del Dm. Mef 13 luglio 2017, con il quale è stato rettificatoil perimetro applicativo dello “split” precedentemente delineato dal Dm. 27 giugno 2017.

Le ulteriori rettifiche apportate a 2 dei 4 Elenchi diffusi dal Mef derivano da segnalazioni pervenute fuori tempo massimo, rispetto al brevissimo arco di tempo che era stato concesso (14-19 luglio 2017, vale a dire prima dell’avvenuta pubblicazione del Decreto correttivo sulla G.U. n. 171 del 24 luglio 2017).

Le modifiche interessano l’Elenco definitivo delle Società controllate di diritto dalle Regioni, Province, Città metropolitane, Comuni, Unioni di Comuni e delle Società controllate da queste ultime e quello delle Società controllate di diritto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri e delle Società controllate da queste ultime.

Restano invece invariati l’Elenco definitivo delle Società controllate di fatto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri e delle Società controllate da queste ultime e quello delle Società quotate inserite nell’indice Ftse Mib della Borsa italiana.

Elenco definitivo rettificato delle Società controllate di diritto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri e delle Società controllate da queste ultime

Elenco definitivo rettificato delle Società controllate di diritto dalle Regioni, Province, Città metropolitane, Comuni, Unioni di Comuni e delle Società controllate da queste ultime


Related Articles

“Codice dei Contratti”: Anac chiarisce che anche gli Ordini professionali devono applicarlo

Gli Ordini professionali sono Enti pubblici non economici di diritto privato e, in quanto tali, sono tenuti ad applicare il

Delega fiscale: pubblicato in G.U. il Decreto legislativo di revisione del sistema sanzionatorio penale e amministrativo

Entra in vigore dal 22 ottobre 2015 il Dlgs. 24 settembre 2014, n. 158 (“Revisione del sistema sanzionatorio in attuazione

Durc: scatta dal 1° luglio la nuova procedura semplificata di rilascio in rete

A partire dal 1° luglio 2015 scatterà la nuova procedura di rilascio on-line del Durc. Ad annunciarlo, con una Nota pubblicata