“Spesometro”: se un Comune ha emesso una fattura cartacea ad una Associazione priva di Partita Iva deve inserirla nella Comunicazione?

“Spesometro”: se un Comune ha emesso una fattura cartacea ad una Associazione priva di Partita Iva deve inserirla nella Comunicazione?

Il quesito:

Alla luce dei contenuti dell’art. 1-ter del Dl. n. 148/17, volevamo sapere se sia obbligatorio inserire nello ‘Spesometro’ i dati di alcune fatture cartacee emesse ad Associazioni che possiedono il solo Codice fiscale e sono prive di Partita Iva”.

 

La risposta dei nostri esperti:

In merito all’art. 1-ter del Dl. n. 148/17 (ripreso dal Provvedimento Agenzia delle Entrate 5 febbraio 2018), convertito nella Legge n. 172/17, riportiamo i seguenti passaggi: “… 2. Con riferimento all’adempimento comunicativo di cui all’art. 21, comma 1, del Dl. n. 78/10, convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/10: a)

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Legge di bilancio 2017”: gli effetti del vincolo di finanza pubblica per gli Enti Locali

L’art. 65, comma 4, del Disegno di legge “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale

Inps: chiarimenti ai sostituti d’imposta sulle modalità di recupero del “Bonus Irpef” sui contributi previdenziali

L’Inps, Direzione centrale Entrate, Sistemi Informativi e Tecnologici, con la Circolare 12 maggio 2014, n. 60, titolata “Dl. 24 aprile 2014,

Detraibilità spese Mensa scolastica: il Comune è tenuto a rilasciare alle famiglie una certificazione dei pagamenti?

Il testo del quesito: “In merito alla detraibilità delle spese per Mensa scolastica nel limite di Euro 400,00 per alunno,