Tarsu: la Cassazione conferma la legittimità dei Regolamenti che prevedano tariffe per utenze domestiche ed esercizi alberghieri

Tarsu: la Cassazione conferma la legittimità dei Regolamenti che prevedano tariffe per utenze domestiche ed esercizi alberghieri

 

Nell’Ordinanza n. 22523 del 27 settembre 2017 della Corte di Cassazione, una Società esercente l’attività alberghiera in un villaggio turistico ha impugnato il diniego di rimborso della maggiore Imposta versata a titolo di Tarsu per gli anni 2004/2009. La Suprema Corte afferma che, in tema di Tarsu, è legittima la Delibera comunale di approvazione del Regolamento e delle relative tariffe in cui la categoria degli esercizi alberghieri venga distinta da quella delle civili abitazioni, ed assoggettata ad una tariffa notevolmente superiore a quella applicabile a queste ultime.

La maggiore capacità produttiva di un esercizio alberghiero rispetto ad una civile

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Analogia tra figure Responsabile tecnico di settore in imprese “Igiene ambientale” e Direttore tecnico in quelle di lavori pubblici

Nella Sentenza n. 2715 del 3 giugno 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici osservano una ormai consolidata giurisprudenza che

Ici: anche i terreni che non raggiungono le dimensioni minime per essere edificati sono soggetti al pagamento

Nella Sentenza n. 16485 del 5 agosto 2016, la Corte di Cassazione statuisce che le dimensioni ridotte del terreno non

Procedura di contabilizzazione: interessi maturati quando l’Ente non ha provveduto ad assumere regolare impegno di spesa

  Nella Delibera n. 149 del 23 luglio 2015 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco ha formulato una richiesta