Tasi: illegittime le Delibere che introducono la maggiorazione approvate e pubblicate tardivamente

Tasi: illegittime le Delibere che introducono la maggiorazione approvate e pubblicate tardivamente

Nella Sentenza n. 140 del 9 gennaio 2018 del Tar Lazio, il Mef ha impugnato 2 Deliberazioni comunali, la prima riguardante la salvaguardia degli equilibri di bilancio dell’esercizio 2016, adottata il 17 ottobre 2016, la seconda relativa alla determinazione delle aliquote Tasi per l’anno 2017, approvata il 31 marzo 2017, entrambe trasmesse al Dipartimento delle Finanze il 19 luglio 2017.

Il Mef ha censurato la prima Delibera nella parte veniva prevista la conferma della maggiorazione Tasi dello 0,8 per mille, eccependo la tardività sia dell’adozione che della trasmissione.

Il Ministero, a sostegno della propria tesi, ha evidenziato l’inosservanza di quanto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Tia: aree di lavorazione in cui sono prodotti rifiuti speciali non assimilabili a quelli urbani

Nella Sentenza n. 10469 del 20 maggio 2016, la Corte di Cassazione statuisce che, in tema di Tarsu, con riguardo

Responsabilità amministrativa: condanna di Amministratori comunali per aver sostenuto spese per iniziative giudiziarie rivelatesi infondate

Corte dei conti – Sezione giurisdizionale regionale per il Piemonte – Sentenze n. 52 del 18 aprile 2013 Oggetto Condanna

Tasi: chiarimenti del Mef in merito all’obbligo di presentazione della Dichiarazione

Il Mef-Dipartimento delle Finanze, con la Circolare 3 giugno 2015, n. 3/DF, pubblicata sul proprio sito web istituzionale e avente