Toscana: bando per la videosorveglianza

Toscana: bando per la videosorveglianza

Tipo fondo: Fondo regionale

Beneficiari: Enti Locali o Associazioni di Enti Locali con popolazione complessiva inferiore ai 50.000 abitanti. La priorità è per gli Enti Locali con una popolazione inferiore ai 10.000 abitanti.

Tipo finanziamento: 70% a fondo perduto

Risorse complessive: 850.000 Euro

Budget del progetto: minimo 15.000 Euro (Comuni con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti) e massimo 150.000,00 Euro (Comuni con popolazione superiore a10.000 ma inferiore a 50.000 abitanti)

Apertura bando: aperto

Scadenza: 9 ottobre 2017

Descrizione sintetica: la Regione Toscana ha emanato un Avviso pubblico per la concessione, nell’anno 2017, di contributi agli enti locali toscani per lo svolgimento di interventi in materia di politiche locali per la sicurezza, in particolare per progetti per la realizzazione ex novo, l’implementazione e la sostituzione dei sistemi di videosorveglianza.

Link bando: http://www.regione.toscana.it/-/concessione-di-contributi-agli-enti-locali-per-interventi-in-materia-di-sicurezza-urbana-videosorveglianza-anno-2017?redirect=http%3A%2F%2Fwww.regione.toscana.it%2Fenti-e-associazioni%2Fsicurezza%2Fsicurezza-urbana%3Fp_p_id%3D101_INSTANCE_YopA6QQtBmwW%26p_p_lifecycle%3D0%26p_p_state%3Dnormal%26p_p_mode%3Dview%26p_p_col_id%3D_118_INSTANCE_4thdsjN1t4vV__column-1%26p_p_col_count%3D1


Related Articles

Andamento economia italiana: per l’Istat il Pil 2017 crescerà dell’1%

Con un Comunicato diramato il 22 maggio 2017, l’Istat ha diffuso la propria previsione sull’andamento del Prodotto interno lordo (Pil)

“730 precompilato”: le istruzioni per ottenere i Pin d’accesso ai servizi online delle Entrate

Con una Nota congiunta diramata il 1º aprile 2015, l’Inps e Agenzia delle Entrate hanno fornito indicazioni relative all’abilitazione a

Attribuzione di P.O. e relativi trattamenti accessori: incompatibile con la corresponsione dell’indennità per specifiche responsabilità

Nella Delibera n. 235 del 1° dicembre 2016 della Corte dei conti Abruzzo, un Comune riferisce che, in convenzione con