Accertamento: nullità della notifica al falso parente

Accertamento: nullità della notifica al falso parente

La Sentenza n. 26501 del 17 dicembre 2014 della Corte di Cassazione, riguarda la validità della notifica di un accertamento tributario presso la residenza del contribuente. La Suprema Corte ha chiarito che è nulla la notifica a mano ad un finto parete se il contribuente dimostra che in verità si tratta di una persona estranea al nucleo familiare e non convivente. Infatti, si legge nella Sentenza che “è vero altresì che la giurisprudenza di legittimità ha ripetutamente affermato che in caso di notificazione ai sensi dell’art. 139, comma 2, del Cpc., la qualità della persona di famiglia o di addetta alla casa, all’ufficio o all’azienda di chi ha ricevuto l’atto si presume iuris tantum dalle dichiarazioni recepite dall’ufficiale giudiziario nella relata di notifica, incombendo sul destinatario dell’atto, che contesti la validità della notificazione, l’onere di fornire la prova contraria ed, in particolare, di provare l’inesistenza di un rapporto con il consegnatario comportante una delle qualità su indicate ovvero l’occasionalità della presenza dello stesso consegnatario”.

Corte di Cassazione, Sentenza n. 26501 del 17 dicembre 2014


Tags assigned to this article:
accertamentocassazionenotifica

Related Articles

Attività di vigilanza per l’anno 2017: approvata la Direttiva programmatica Anac

Con una Nota pubblicata il 12 giugno 2017 sul proprio sito istituzionale, l’Anac ha reso nota l’avvenuta approvazione, da parte

“Covid-19”: sospeso anche nelle “zone bianche” l’accesso gratuito nei Musei la prima domenica del mese

Sulla G.U. n. 158 del 3 luglio 2021, è stata pubblicata un’Ordinanza del Ministero della Salute che riguarda le misure

Annuncio riforme fiscali: Anci, “Bene ma ora allentare Patto e dare autonomia ai Comuni”

  Con il Comunicato-stampa 20 luglio 2015, l’Anci ha reso nota la posizione dei Sindaci italiani rispetto all’annuncio fatto dal