Accertamento: sospensione del termine per il ricorso

Accertamento: sospensione del termine per il ricorso

Nella Sentenza n. 18377 del 18 settembre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici rilevano che il nesso di pregiudizialità necessaria tra accertamento della debenza d’imposta e violazione tributaria (ove la condotta risulti strumentale all’inadempimento della obbligazione tributaria, integrando una violazione cd. “sostanziale”) comporta che, anche nel caso in cui la contestazione dell’illecito sia stata notificata con atto separato rispetto all’avviso di rettifica della imposta, la presentazione da parte del contribuente della istanza di definizione del rapporto tributario mediante procedimento per adesione ex Dlgs. n. 218/97 determina, ai sensi degli artt. 6 e 12 del predetto Decreto, la sospensione di 90 giorni del termine di decadenza ex art. 21 Dlgs. n. 546/92 per la impugnazione, tanto dell’atto impositivo, quanto dell’atto di contestazione dell’illecito.

Sentenza n. 18377 del 18 settembre 2015-Corte di Cassazione


Related Articles

Tosap: è dovuta dal titolare dell’atto di concessione o di autorizzazione o, in mancanza, dall’occupante di fatto

  Nella Sentenza n. 21698 del 19 settembre 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa trae origine dalla notificazione

Entrate tributarie: in aumento dello 0,6% rispetto ai primi 7 mesi del 2014

Con Comunicato-stampa n. 175 del 7 settembre 2015, il Mef ha tracciato il consueto bilancio mensile delle entrate tributarie. Ne

Ici/Imu: il trattamento impositivo dei fabbricati inagibili

Nella Sentenza n. 34597 del 30 dicembre 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che in tema