Accesso a documenti su assegnazione Erp: è concesso solo in caso di interesse specifico e rilevante

Accesso a documenti su assegnazione Erp: è concesso solo in caso di interesse specifico e rilevante

 

Nella Sentenza n. 4346 del 14 settembre 2017 del Consiglio di Stato, la questione controversa in esame riguarda l’accesso a documenti della Pubblica Amministrazione sull’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. I Giudici chiariscono che l’accesso in questione deve essere motivato con una richiesta rivolta all’Ente che ha formato il documento o che lo detiene stabilmente, indicando i presupposti di fatto e l’interesse specifico, concreto ed attuale che lega il documento alla situazione giuridicamente rilevante.

Infatti, il diritto all’accesso documentale, pur essendo finalizzato ad assicurare la trasparenza dell’azione amministrativa ed a favorirne lo svolgimento imparziale, non si configura come un’azione popolare, esercitabile da chiunque, indipendentemente da una posizione differenziata giuridicamente.

Ne consegue che l’accesso è consentito soltanto a coloro ai quali gli atti si riferiscono direttamente o indirettamente, e comunque solo laddove questi se ne possano avvalere per tutelare una posizione giuridicamente rilevante.


Related Articles

Risparmi di spesa dati da pensionamenti: possibile usarli per incrementare l’orario di lavoro dei dipendenti part time

Nella Delibera n. 51 del 15 dicembre 2016 della Corte dei conti Basilicata, un Comune chiede se i risparmi di

Omessa riscossione oneri concessori edilizi: condannati Dirigenti e Funzionari comunali

Nella Sentenza n. 302 dell’8 novembre 2016 della Corte dei conti Lazio, alcuni Dirigenti e Funzionari di un Comune avrebbero

Incarichi esterni: se non autorizzati, il licenziamento è legittimo

Nella Sentenza n. 28975 del 4 dicembre 2017 della Corte di Cassazione, un dipendente pubblico veniva licenziato per giusta causa