Accesso a documenti su assegnazione Erp: è concesso solo in caso di interesse specifico e rilevante

Accesso a documenti su assegnazione Erp: è concesso solo in caso di interesse specifico e rilevante

 

Nella Sentenza n. 4346 del 14 settembre 2017 del Consiglio di Stato, la questione controversa in esame riguarda l’accesso a documenti della Pubblica Amministrazione sull’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. I Giudici chiariscono che l’accesso in questione deve essere motivato con una richiesta rivolta all’Ente che ha formato il documento o che lo detiene stabilmente, indicando i presupposti di fatto e l’interesse specifico, concreto ed attuale che lega il documento alla situazione giuridicamente rilevante.

Infatti, il diritto all’accesso documentale, pur essendo finalizzato ad assicurare la trasparenza dell’azione amministrativa ed a favorirne lo svolgimento imparziale, non si configura come un’azione popolare, esercitabile da chiunque, indipendentemente da una posizione differenziata giuridicamente.

Ne consegue che l’accesso è consentito soltanto a coloro ai quali gli atti si riferiscono direttamente o indirettamente, e comunque solo laddove questi se ne possano avvalere per tutelare una posizione giuridicamente rilevante.


Related Articles

Inps: nuove procedure per la gestione delle entrate contributive dei datori di lavoro dipendenti pubblici

L’Inps, con la Circolare n. 171 del 16 ottobre 2015, introduce, nell’ambito dell’Agenzia Flussi contributivi, nuove modalità e procedure per

“Siope+”: in vigore dal 1° aprile 2018 la nuova versione delle regole tecniche

A partire dal 1° aprile 2018 entreranno in vigore le regole tecniche versione 1.2.4 del “Siope+”, che consentono di specificare

Notifica a mezzo di pubblici proclami effettuata mediante la pubblicazione sul sito internet

Nella Sentenza n. 6804 del 30 maggio 2019 del Tar Lazio, i Giudici chiariscono che la notifica a mezzo di