Riscossione: se il ricorrente non giudica l’estratto di ruolo equivalente all’originale ha il diritto di visionare l’intero documento

Riscossione: se il ricorrente non giudica l’estratto di ruolo equivalente all’originale ha il diritto di visionare l’intero documento

Nella Sentenza n. 5410 del 30 novembre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici affermano che il contribuente vanta un interesse concreto ed attuale all’ostensione di tutti gli atti relativi alle fasi di accertamento, riscossione e versamento, dalla cui conoscenza possano emergere vizi sostanziali procedimentali tali da palesare l’illegittimità totale o parziale della pretesa impositiva e come l’accesso ai documenti non può essere soddisfatto dall’esibizione di un documento che l’Amministrazione e non il privato ricorrente giudica equipollente. Elemento fondamentale dell’actio ad exhibendum è la conformità del documento esibito dal privato all’originale. Pertanto, nel caso di specie era diritto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Cessazione contratto di “leasing”: anche se l’immobile non è stato ancora riconsegnato,il soggetto passivo Imu è la Società locatrice

  Nella Sentenza n. 346 del 6 settembre 2017 della Ctp di Rimini, oggetto della controversia è la dibattuta questione

Dichiarazione Imu/Tasi: disponibile una nuova versione delle specifiche tecniche

È stato pubblicato sul sito web  istituzionale del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento delle Finanze, il Comunicato 15 maggio

Tarsu: impugnabilità dell’avviso di pagamento

Nella Sentenza n. 16952 del 19 agosto 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici osservano che il ruolo, secondo la