Acquisizione di partecipazione in una Società commerciale che vende energia e gas: obbligo di motivazione

Acquisizione di partecipazione in una Società commerciale che vende energia e gas: obbligo di motivazione

Nella Sentenza n. 1935 del 2 settembre 2019 del Tar Lombardia, i Giudici hanno affermato che un Ente Locale non può acquisire, senza una congrua motivazione, partecipazioni in una Società commerciale che vende energia e gas. In particolare, in relazione ai consolidati orientamenti giurisprudenziali formatisi sul previgente art. 3, comma 27, della Legge n. 244/2007, ed alla luce del chiaro tenore letterale degli artt. 5 e 24 del Dlgs. n. 175/2016, i Giudici hanno ritenuto che, al fine di evitare che soggetti dotati di privilegi operino in mercati concorrenziali, anche in violazione dei Principi del diritto comunitario, in base a quanto disposto nell’art. 4, comma 2, del Dlgs. n. 175/2016, le Amministrazioni pubbliche devono comprovare la sussistenza dei presupposti per la sua applicazione, come in particolare indicati nell’art. 2, comma 1, lett. h), del Dlgs. n. 175/2016, mediante una congrua motivazione.


Related Articles

Mercato immobiliare: dopo 7 anni in negativo tornano a crescere mutui e compravendite

Il mercato immobiliare italiano registra, dopo ben 7 anni in negativo, finalmente dei segnali di ripresa. Ad attestarlo è il

Immigrazione: Minniti, “Non ci sono le condizioni per dichiarare lo stato di emergenza umanitaria”

“Né il Ministero né il Governo ritengono sussistere le condizioni per dichiarare lo stato di emergenza umanitaria”. Così il Ministro

Società partecipate: compenso di Amministratori

Nella Delibera n. 10 del 29 marzo 2018 della Corte dei conti Basilicata, un Sindaco ha chiesto un parere avente

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.