Anac: disponibile il simulatore per calcolare il punteggio per la qualificazione delle Stazioni appaltanti

Il 14 ottobre 2022, sul proprio sito istituzionale, Anac ha pubblicato una Notizia con cui informa che è attivo il simulatore per il calcolo del punteggio per la qualificazione delle Stazioni appaltanti

A 2 settimane dalla pubblicazione delle Linee-guida che individuano i requisiti necessari per la qualificazione delle Stazioni appaltanti e delle Centrali di committenza, l’Anac ha messo a disposizione delle Amministrazioni un file di simulazione dei punteggi ottenibili.

Le Stazioni appaltanti, dopo aver inserito i propri dati nel Programma, potranno auto-valutarsi, sia con riferimento al singolo requisito, sia complessivamente. Anac informa che, per il momento, il simulatore riguarda i lavori, mentre prossimamente sarà reso disponibile un file analogo per la simulazione della qualificazione di servizi e forniture.

Una volta calcolato il punteggio, la Stazione appaltante può verificare in quale livello di qualificazione rientra. Anac ne ha individuati 3: 30 punti a regime per qualificarsi per i lavori inferiori a un milione di Euro, 40 punti per importi superiori a un milione di Euro e inferiori alla soglia di rilevanza comunitaria, 50 punti per importi pari o superiori alle soglie di rilevanza comunitaria. 

Si ricorda che, per i primi 2 anni, la qualificazione può essere ottenuta anche con un punteggio inferiore di 10 punti per il livello 3 e di 5 punti per gli altri due livelli; per il secondo anno inferiore di 5 punti per il livello 3, e di 2 per gli altri 2 livelli. 

Per la segnalazione di eventuali problemi relativi al Programma di simulazione è possibile inviare una mail all’indirizzo uesa@anticorruzione.it.