Anomalia dell’offerta: la motivazione del giudizio negativo deve essere rigorosa ed analitica

Anomalia dell’offerta: la motivazione del giudizio negativo  deve essere rigorosa ed analitica

Nella Sentenza n. 974 del 10 giugno 2019 del Tar Lecce, i Giudici chiariscono che, in sede di verifica delle offerte anomale, la motivazione del relativo giudizio deve essere rigorosa ed analitica in caso di giudizio negativo, mentre in caso di giudizio positivo, ovvero di valutazione di congruità dell’offerta anomala, non occorre che la relativa determinazione sia fondata su un’articolata motivazione ripetitiva delle medesime giustificazioni ritenute accettabili o espressiva di ulteriori apprezzamenti.

Nel caso di specie, i Giudici reputano che la valutazione dell’Amministrazione, secondo cui l’offerta della ricorrente non garantirebbe “[…] la necessaria sostenibilità e affidabilità per l’esecuzione del contratto nella sua complessità”, non soddisfi il prescritto obbligo motivazionale.


Related Articles

Costi medi della manodopera inferiori alla Tabelle ministeriali: non comportano l’automatica esclusione dalla gara

Nella Delibera n. 504 del 5 giugno 2019 dell’Anac, la questione controversa ha ad oggetto l’esclusione illegittima di una Società

Copertura finanziaria per servizio di trasporto per gli asili nido e le scuole dell’infanzia

Nella Delibera n. 34 del 26 marzo 2020 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco chiede se sia possibile dare

Acquisizione gratuita del bene al patrimonio comunale

Nella Sentenza n. 3330 del 26 maggio 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che qualora l’annullamento d’ufficio di

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.