Appalti: la ripubblicazione integrale degli atti contenenti la disciplina di gara rinnova i termini per l’impugnazione

Appalti: la ripubblicazione integrale degli atti contenenti la disciplina di gara rinnova i termini per l’impugnazione

Nella Sentenza n. 1958 del 10 settembre 2019 del Tar Lombardia, i Giudici chiariscono che la ripubblicazione integrale degli atti contenenti la disciplina di gara e non solamente delle parti modificate determina un effetto sostitutivo dei nuovi atti ai corrispondenti adottati in precedenza. Al contempo, la riapertura dei termini per la presentazione dell’offerta rinnova l’interesse del potenziale concorrente a censurare la lex specialis nella sua interezza. Ne consegue che il termine decadenziale per impugnare i nuovi atti contenenti la disciplina di gara, anche nella parte non oggetto di modifica, ha ripreso a decorrere dalla pubblicazione degli stessi.


Related Articles

Tasi: applicazione delle disposizioni Imu al Modello di dichiarazione

Il Mef – Dipartimento delle Finanze – ha pubblicato sul proprio sito web istituzionale la Risoluzione 25 marzo 2015, n.

Quotazioni immobiliari: sul sito dell’Agenzia delle Entrate tutti i dati del 1° semestre 2015

Con il Comunicato stampa n. 160 del 15 ottobre 2015 dell’Agenzia delle Entrate, è stato reso noto il valore di

Segretario della Sotto-Commissione elettorale circondariale: condizioni per la corresponsione del gettone di presenza

Nella Delibera n. 113 del 24 novembre 2016 della Corte dei conti Umbria, viene chiesto: – se sia legittimo, dato

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.