Apparecchiature informatiche: il Mef cede gratuitamente 200 stampanti, tra i potenziali beneficiari anche gli Enti Locali

Apparecchiature informatiche: il Mef cede gratuitamente 200 stampanti, tra i potenziali beneficiari anche gli Enti Locali

Stampanti cedesi. Il Mef-Dipartimento delle Finanze ha pubblicato il 25 gennaio 2016, sul proprio Portale istituzionale, un bando per la cessione gratuita di 200 stampanti non più utilizzabili per le attività istituzionali del Dipartimento ma tuttora funzionanti e che potrebbero pertanto essere tuttora utili ad altri Enti ed Associazioni. Le stampanti saranno assegnate ad altri Enti pubblici (comprese le Amministrazioni locali), Enti no-profit, Organismi di volontariato, ecc..

I soggetti interessati non devono far altro che inviare una mail all’indirizzo df.dismissioni@finanze.it a partire dalle ore 8:00 del giorno 1° febbraio 2016 e non oltre le ore 18:00 del giorno 26 febbraio 2016.

Nella richiesta dovranno essere specificati:

  • nome e Codice fiscale dell’Ente richiedente;
  • numero e tipologia di apparecchiature desiderate;
  • indirizzo mail dell’Ente, al quale il Dipartimento comunicherà l’esito dell’assegnazione.

Gli Enti beneficiari dovranno farsi carico delle spese per il trasporto.

Questi i Modelli disponibili:

 

Marca e Modello Totale
LEXMARK T632 74
LEXMARK E352 31
SAMSUNG ML-2151 22
BROTHER HL-6050 13
BROTHER HL-5050 12
BROTHER HL-2460 11
BROTHER HL-4200 9
BROTHER HL-5250 9
LEXMARK T430 9
BROTHER HL-1870 4
SAMSUNG ML-3471 3
LEXMARK T630 1
BROTHER HL-2060 1
BROTHER HL-4000 1
Totale complessivo 200

Related Articles

“Fondo di solidarietà comunale”: rettificati per 212 Comuni gli importi relativi alla riduzione ex Ages 2016

Con il Comunicato 1° giugno 2016, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha pubblicato un prospetto con

Revisori Enti Locali: scatta la prima integrazione dell’Elenco 2019

L’Elenco dei Revisori degli Enti Locali, approvato con il Decreto del Ministero dell’Interno 20 dicembre 2018 ed entrato in vigore

Alienazioni e recessi previsti dai “Piani di revisione straordinaria delle partecipate”: l’Avviso del Tesoro per la rilevazione dei dati

Entro il prossimo 7 dicembre 2018, tutte le Amministrazioni pubbliche che, in sede di “revisione straordinaria delle partecipate”ex art. 24