Applicazione dell’art. 33, comma 3-bis, del “Codice dei Contratti pubblici” ai Servizi di accertamento e riscossione delle entrate degli Enti Locali

by Redazione | 12/01/2016 11:20

Con il Comunicato 22 dicembre 2015, il Presidente dell’Anac rende noto che l’Associazione nazionale Aziende concessionarie Servizi entrate Enti Locali (Anacap) ha trasmesso la risoluzione con la quale ha ritenuto non sussistente per gli Enti Locali l’obbligo di centralizzazione degli acquisti di cui all’art. 33, comma 3-bis, del “Codice dei Contratti pubblici”, in relazione agli affidamenti dei servizi di accertamento e riscossione dei tributi, in considerazione della qualificabilità degli stessi come concessioni di servizi pubblici.

Il Presidente sottolinea che nella prassi è possibile rinvenire affidamenti a soggetti terzi della gestione delle entrate tributarie e patrimoniali di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login[1] per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.
Endnotes:
  1. Login: https://www.entilocali-online.it/wp-login.php?redirect_to=https://www.entilocali-online.it/applicazione-dellart-33-comma-3-bis-del-codice-dei-contratti-pubblici-ai-servizi-di-accertamento-e-riscossione-delle-entrate-degli-enti-locali/

Source URL: https://www.entilocali-online.it/applicazione-dellart-33-comma-3-bis-del-codice-dei-contratti-pubblici-ai-servizi-di-accertamento-e-riscossione-delle-entrate-degli-enti-locali/