“Art-bonus”: l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti su diverse casistiche concrete, parte delle quali ammissibili al credito d’imposta

“Art-bonus”: l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti su diverse casistiche concrete, parte delle quali ammissibili al credito d’imposta

L’Agenzia delle Entrate, con le Risposte agli Interpelli nn. 149, 150, 154, 155 e 156 del 28 dicembre 2018, ha fornito chiarimenti in ordine al c.d. “Art-bonus”, ossia il credito d’imposta previsto dall’art. 1 del Dl. n. 83/2014, convertito con modificazioni dalla Legge n. 106/1204, pari al 65% delle erogazioni effettuate in denaro da persone fisiche, enti non commerciali e soggetti titolari di reddito d’impresa, per “interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici, per il sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica, delle Fondazioni lirico-sinfoniche e dei Teatri di tradizione,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Procedimenti amministrativi: approvate le nuove regole per quelli di competenza della Corte dei conti

Con la Delibera n. 1 del 31 maggio 2017 della Corte dei conti-Sezioni Riunite, pubblicata sulla G.U. n. 141 del

Ici: un terreno che per il Prg è agricolo è da considerare fabbricabile nell’arco di tempo in cui ospita dei lavori di costruzione

Nell’Ordinanza n. 27087 del 15 novembre 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame concerne l’impugnazione, da parte

Ici: terreni agricoli

Nell’Ordinanza n. 29192 del 6 dicembre 2017 della Corte di Cassazione, oggetto della controversia in esame sono alcuni avvisi di

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.