“Art-bonus”: vi rientrano anche le erogazioni liberali ai Comuni per il restauro degli istituti e luoghi di cultura

“Art-bonus”: vi rientrano anche le erogazioni liberali ai Comuni per il restauro degli istituti e luoghi di cultura

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 81 del 22 novembre 2018, ha chiarito che le erogazioni liberali ai Comuni per il restauro degli istituti e luoghi di cultura possono fruire del cosiddetto “Art-bonus”, di cui all’art. 1, comma 1, del Dl. n. 83/2014.

Il Comune istante è proprietario di una chiesa, bene rientrante tra gli istituti e luoghi della cultura di appartenenza pubblica, che come espressamente precisato negli atti parlamentari ricomprende musei, biblioteche, archivi, aree e parchi archeologici, complessi monumentali, come definiti dall’art. 101 del “Codice dei beni culturali e del paesaggio

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Inps: nuova causale per la riscossione delle sanzioni amministrative per mancato versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali

Con la Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 17/E del 25 marzo 2016 viene istituita la causale Inps ai fini della

Ritorno in presenza dei dipendenti pubblici: in via di definizione anche le Linee-guida del Ministero per il graduale rientro in sicurezza

In attesa della conclusione dell’iter per l’approvazione del Dm., che ha ottenuto Parere favorevole in Conferenza Unificata, sul rientro in

“Legge di bilancio 2021”: analisi dei principali effetti delle disposizioni di impatto sulla gestione e riscossione delle entrate

A partire dallo scorso 1° gennaio 2021 è entrata in vigore la Legge n. 178/2020, ovverosia la “Legge di bilancio

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.