Associazioni di Comuni: Anci e Legautonomie verso la “fusione”

Anci e Legautonomie hanno siglato un Protocollo d’intesa che detta la regole per l’avvio di quel percorso di “integrazione politica e strutturale” che le 2 Associazioni hanno avviato con l’intento di giungere al termine ad un’unica adesione all’Anci nel 2016.

Ad annunciarlo, con un Comunicato datato 8 novembre 2014 pubblicato sul proprio sito, è l’Anci. Il Protocollo è stato firmato dal Presidente dell’Anci Piero Fassino (Sindaco di Torino) e dal Presidente di Legautonomie Marco Filippeschi (Sindaco di Pisa) in occasione dei lavori della XXXI Assemblea nazionale dell’Anci che si è svolta a Milano.

Prende così il via– si legge nella Nota – la realizzazione dell’unificazione dei livelli politici e delle strutture tecniche nazionali e regionali delle 2 Associazioni, processo già in corso in diverse Regioni e da svolgersi nell’anno 2015, che sarà l’anno di transizione, per pervenire dal 2016 ad un’unica adesione all’Anci. Il fine è quello di razionalizzare e ottimizzare la funzione di supporto alle politiche associative e di servizio per Comuni, Città metropolitane e nuove Province”.


Tags assigned to this article:
anciLegautonomie

Related Articles

Affidamento del Servizio di Tesoreria comunale: possibilità di prevedere un corrispettivo in favore del Tesoriere

Nella Delibera n. 205 del 21 novembre 2014 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco chiede se è legittimo, in

“Codice della Strada”: no all’uso dei proventi delle sanzioni per il finanziamento di tabelloni con le informazioni sul traffico

Nella Delibera n. 265 del 5 ottobre 2016 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha formulato una richiesta di

Incentivi per funzioni tecniche: possono essere riconosciuti anche per servizi e forniture

Nella Delibera n. 190 del 9 giugno 2017 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere riguardante la corretta