Assunzioni personale scolastico non amministrativo: sono soggette ai limiti legati al rispetto dei tempi medi di pagamento dei debiti

Assunzioni personale scolastico non amministrativo: sono soggette ai limiti legati al rispetto dei tempi medi di pagamento dei debiti

 

Con la Delibera n. 148 del 12 novembre 2015, la Corte dei conti Umbria si esprime in merito ad una richiesta di parere relativa all’assunzione, tramite concorso, di personale non amministrativo dei servizi scolastici ed educativi. In particolare, i Giudici contabili sono chiamati a stabilire se a tale fattispecie debba essere applicato il divieto di assunzione previsto dall’art. 41, comma 2, del Dl. n. 66/14 (mancato rispetto per l’anno 2014 dell’Indicatore dei tempi medi nei pagamenti), ritenendo tale divieto incluso tra le limitazioni assunzionali di cui fa parola l’art. 4, comma 2-bis, del Dl. n. 78/15.

La Sezione rileva che il Legislatore del 2015, nel fissare limiti più stringenti alla facoltà, da parte delle Regioni e degli Enti Locali, di assumere personale particolarmente qualificato per lo svolgimento delle “funzioni fondamentali” relative all’organizzazione e gestione dei servizi educativi e scolastici (con esclusione del personale amministrativo), ha volutamente inteso richiamare tutte le limitazioni previste dal quadro normativo allora vigente, senza alcuna esclusione, neppure quella specificamente dettata dalle norme in materia di rispetto dei tempi medi di pagamento delle obbligazioni pecuniarie da parte delle Pubbliche Amministrazioni. Pertanto, al quesito la Sezione dà risposta positiva.

Corte dei conti Umbria – Delibera n. 148 del 12 novembre 2015


Related Articles

“Legge Madia”: la Sentenza della Consulta non inficia i limiti fissati per il trattamento accessorio del personale dipendente

Nella Delibera n. 6 del 24 gennaio 2017 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco chiede un parere sull’interpretazione dell’art.

Notifica a mezzo di pubblici proclami effettuata mediante la pubblicazione sul sito internet

Nella Sentenza n. 6804 del 30 maggio 2019 del Tar Lazio, i Giudici chiariscono che la notifica a mezzo di

Tassa di concessione governativa: l’uso del cellulare vi è assoggettato

Nella Sentenza n. 5824 del 23 marzo 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità ribadiscono che, in tema