Atto di organizzazione delle aree e degli uffici dell’Anac in attuazione della Delibera n. 143/14

Atto di organizzazione delle aree e degli uffici dell’Anac in attuazione della Delibera n. 143/14

E’ stato adottato – e pubblicato in data 30 ottobre 2014 – l’atto di organizzazione delle aree e degli uffici dell’Anac in attuazione della Delibera n. 143/14 relativa alla “Revisione dell’organizzazione e individuazione dei centri di responsabilità in base alla missione istituzionale dell’Anac ridefinita con l’entrata in vigore del Dl. 90/14, nelle more della presentazione e approvazione del piano di riordino”. Il Dl. n. 90/14 (c.d. “Decreto P.A.”), convertito in Legge n. 114/14, sopprimendo l’Avcp e trasferendo le competenze in materia di vigilanza dei contratti pubblici all’Autorità nazionale Anticorruzione, ha ridisegnato la missione istituzionale dell’Anac. La chiave dell’attività della nuova Anac, nella visione attualmente espressa, è quella di vigilare per prevenire la corruzione creando una rete di collaborazione nell’ambito delle Amministrazioni Pubbliche e al contempo aumentare l’efficienza nell’utilizzo delle risorse, riducendo i controlli formali, che comportano tra l’altro appesantimenti procedurali e di fatto aumentano i costi della Pubblica Amministrazione senza creare valore per i cittadini e per le imprese.


Related Articles

Iva: esenti le prestazioni di supporto amministrativo alle attività di vaccinazione anti “Covid-19” in quanto “strettamente connesse”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 541 del 9 agosto 2021 ha fornito chiarimenti in ordine al regime di

Appalti: rimessa all’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato la questione del “subappalto necessario”

Giungerà finalmente all’attenzione del massimo consesso amministrativo, a seguito della rimessione operata dall’Ordinanza del Consiglio di Stato, Sezione V, 18

Notifica cartella di pagamento: omessa spedizione dell’avviso implica nullità

Nella Sentenza n. 68 del 1° febbraio 2016 della Ctp Campobasso i Giudici affermano che l’omessa spedizione dell’avviso previsto dall’art.