Bandi di mobilità volontaria: possibile indirli solo a conclusione del processo di ricollocazione del personale soprannumerario

by Redazione | 04/12/2015 9:09

Nella Delibera n. 323 del 24 novembre 2015 della Corte dei conti Sicilia, è stato richiesto un quesito circa l’ambito di applicazione del divieto di nuove assunzioni previsto dal recente art. 1, comma 424 della Legge n. 190/14, e in particolare, sulla esperibilità, o meno, dell’ordinaria mobilità volontaria, prevista dall’art. 30 del Dlgs. n. 165/01, in presenza del nuovo vincolo.

La Sezione afferma che deve ritenersi che, per gli anni 2015 e 2016, agli Enti Locali è consentito indire bandi di procedure di mobilità riservate esclusivamente al personale soprannumerario degli Enti di area vasta. A conclusione del processo di ricollocazione del personale soprannumerario destinatario dei processi di mobilità, è ammissibile indire le ordinarie procedure di mobilità volontaria.

Corte dei conti Sicilia, Delibera n. 323 del 24 novembre 2015[1]

Endnotes:
  1. Corte dei conti Sicilia, Delibera n. 323 del 24 novembre 2015: https://www.entilocali-online.it/wp-content/uploads/2015/12/Corte-dei-conti-Sicilia-Delibera-n.-323-del-24-novembre-2015.doc

Source URL: https://www.entilocali-online.it/bandi-di-mobilita-volontaria-possibile-indirli-solo-a-conclusione-del-processo-di-ricollocazione-del-personale-soprannumerario/