Bilancio e ordinamento contabile: contributo per l’incremento della massa attiva per l’anno 2014 per i Comuni dissestati

Bilancio e ordinamento contabile: contributo per l’incremento della massa attiva per l’anno 2014 per i Comuni dissestati

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 212 del 12 settembre 2015, il Dm. Interno 4 agosto 2015, recante “Incremento della massa attiva dei Comuni in dissesto finanziario – anno 2014”.

L’art. 3-bis, del Dl. n. 174/12, prevede che, per gli anni dal 2012 al 2014, le somme disponibili sul capitolo n. 1316 dello stato di previsione del Ministero dell’Interno denominato “Fondo ordinario per il finanziamento dei bilanci degli Enti Locali” siano destinate all’incremento della massa attiva della gestione liquidatoria degli Enti Locali in stato di dissesto finanziario, deliberato successivamente al 4 ottobre 2007.

Secondo

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Azienda speciale: ripiano delle perdite non è un obbligo da parte dell’Ente Locale

Nella Delibera n. 11 del 24 gennaio 2018 della Corte dei conti Campania, un Sindaco ha chiesto se un Ente

Affidamenti diretti di beni e servizi: la bozza di Determina dell’Anac

Nei giorni scorsi Anac, nel solco della sua nuova “stagione” istituzionale (a seguito dell’inglobamento dell’Autorità di Vigilanza dei contratti pubblici),

Controllo sulla gestione finanziaria degli Enti parco per l’esercizio 2017

Nella Determinazione n. 106 del 21 ottobre 2019 della Corte dei conti, la Sezione controllo sugli Enti riferisce al Parlamento,