“Certificazione unica 2015”: Comunicato dell’Agenzia delle Entrate su compilazione e sanzioni per mancato invio

“Certificazione unica 2015”: Comunicato dell’Agenzia delle Entrate su compilazione e sanzioni per mancato invio

L’Agenzia delle Entrate, con il Comunicato-stampa 12 febbraio 2015, pubblicato sul proprio sito web istituzionale, ha fornito alcune precisazioni in merito alla versione definitiva del Modello di “Certificazione unica” 2015 (“Cu”).

Nello specifico, l’Agenzia ha comunicato che il Modello “Cu” è stato pubblicato il 15 gennaio 2015, nel pieno rispetto dei tempi previsti dal Dpr n. 322/98. Inoltre, nella stessa data, ha reso disponibili le specifiche tecniche per l’invio telematico dei dati, con un mese di anticipo rispetto al termine ultimo del 15 febbraio 2015.

Al fine di creare un clima di maggiore collaborazione, l’Agenzia ha organizzato diversi incontri con i professionisti del Settore e messo a disposizione un software gratuito per la compilazione e l’invio delle certificazioni.

Inoltre, per rendere più semplice la prima applicazione del Modello “Cu”, per il primo anno gli operatori potranno scegliere se compilare la Sezione dedicata ai dati assicurativi Inail e se inviare o meno le certificazioni contenenti esclusivamente redditi esenti.

Sempre per il primo anno, tenuto conto che tutte le Certificazioni uniche che contengono dati da utilizzare per la dichiarazione precompilata devono essere inviate entro il 9 marzo 2015, quelle contenenti esclusivamente redditi non dichiarabili mediante il Modello “730” (come i redditi di lavoro autonomo non occasionale) possono essere inviate anche dopo questa data, senza applicazione di sanzioni.


Tags assigned to this article:
Agenzia entratecertificazione unica

Related Articles

Responsabilità amministrativa: condanna del Direttore di una biblioteca per il demansionamento di un dipendente

Corte dei conti – Sezione giurisdizionale per la Regione Friuli Venezia Giulia, Sentenza n. 55 del 18 febbraio 2009 Oggetto

Trasferimenti erariali: ripartite tra i Comuni interessati le Addizionali comunali sui diritti d’imbarco dei passeggeri aerei

Con il Comunicato 7 gennaio 2016, pubblicato sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno – Dipartimento degli Affari Interni e

Incentivi per funzioni tecniche: erogabili al Segretario che svolge le funzioni di Rup solo se non equiparato al Dirigente

Nella Delibera n. 131 del 6 dicembre 2018 della Corte dei conti Liguria, un Comune chiede un parere in merito