Commercio e attività produttive: per professionisti e imprese scatta l’obbligo di dotarsi di Pos

A partire dal 28 marzo 2014 gli esercenti – professionisti e imprese – dovranno dotarsi di Pos in modo tale da consentire, a chi lo desideri, di pagare tramite carta per prodotti e servizi con un costo superiore a 30 Euro.

A stabilirlo è stato il Decreto interministeriale 24 gennaio 2014, emanato dal Ministero per lo Sviluppo economico di concerto con il Mef, pubblicato sulla G.U. n. 21 del 27 gennaio 2014 e recante “Definizioni e ambito di applicazione dei pagamenti mediante carte di debito”.

L’obbligo sarà in un primo momento (e precisamente fino al 30 giugno 2014) imposto soltanto agli esercenti che fatturano piú di 200.000 Euro. Con successivo Decreto, da emanarsi entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore del Dm. – si legge al comma 1 dell’art. 3 – “possono essere individuate nuove soglie e nuovi limiti minimi di fatturato rispetto a quelli individuati ai sensi dell’art. 2 del presente Decreto”.


Tags assigned to this article:
commerciopos

Related Articles

Revisori dei conti di un Comune: confermato il diritto di percepire il compenso per chi è anche Consigliere in altro Ente

Nella Delibera n. 305 del 7 giugno 2016 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco ha chiesto un parere nel

Tarsu: grava sul contribuente l’onere di provare la sussistenza delle condizioni per beneficiare dell’esenzione

Nell’Ordinanza n. 14040 del 23 maggio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che in materia di

Tarsu: soggettività a carico Centri commerciali tra gestori dei servizi comuni e detentori dei locali in uso esclusivo

Nella Sentenza n. 26201 del 18 ottobre 2018, della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame ha ad oggetto

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.